L’Alessandria chiude l’andata
a Cuneo e vuole un’altra vittoria

0
1007

La trasferta di Cuneo di domani (14,30) chiude il girone di andata dell’Alessandria, che sabato 23 dicembre ripartirà dal Pontedera con il girone di ritorno, prima di una sosta che, solo per i grigi, durerà un bel mesetto. Con possibilità di un bel richiamo atletico e di un mercato che potrebbe contemplare uscite importanti.
La squadra di Michele Marcolini viene da 4 vittorie in fila, arrivate dopo l’esordio sciagurato di Piacenza: due turni passati in Coppa, con il raggiungimento dei quarti di finale, più due vittorie casalinghe che han portato punti importanti e tanta autostima.
I problemi non sono tutti risolti, però… la strada sembra quella giusta.

CUNEO – E’ una delle poche squadre che fin qui hanno fatto peggio dei grigi. Il Cuneo è infatti penultimo con 13 punti, arrivati grazie a 3 vittorie e 4 pareggi, con 9 sconfitte, 10 gol fatti (peggior attacco) e 24 subìti (5^ peggior difesa). Ma un dato sorprende più di tutti: in casa non ha mai vinto, solo 2 pareggi e ben 5 sconfitte, con 2 gol fatti e 12 presi.
Il tecnico, nuovo, è William Viali, che domani esordirà al ‘Paschiero’ dopo la sconfitta 1-0 di Monza. Prima di Viali c’era Massimo Gardano, che in 16 partite ha totalizzato i 13 punti che il Cuneo vanta in classifica. La rosa è molto ampia (30 giocatori) e molto giovane (età media 23 anni) e sul mercato vale, con 6 elementi in più, meno di 1/3 dell’Alessandria. C’è anche un nuovo arrivo: Francesco Galuppini, attaccante classe ’93, in prestito dal Parma fino a fine stagione. Galuppini ha iniziato a Modena, ma si è svincolato dopo il fallimento dei canarini, ed è un probabile titolare vista la squalifica della ‘star’ della squadra Simone Dell’Agnello, autore di 5 gol, la metà del totale. Lo schema adottato da Viali a Monza è il 5-3-2, mentre con Gardano si passava dal 4-4-2, al 4-3-3 al 4-5-1.

PRECEDENTI – Sono 16 le sfide nel passato fra grigi e biancorossi: l’Alessandria ne ha vinte la metà, 8, pareggiandone 4 e perdendone 4, mentre le reti segnate sono 19-12, sempre per i mandrogni. Al ‘Paschiero’ i numeri sono in assoluta parità: 2 vittorie a testa più 3 pareggi, con 6 gol segnati per parte. Le ultime gare giocate dalle due formazioni risalgono alla stagione ’15-’16: doppia vittoria grigia per 1-0, con la firma di Fischnaller a Cuneo e di Sosa al ‘Moccagatta’ (dati Museo Grigio).

ALESSANDRIA – Squalificati Gonzalez e Fissore, è recuperato Sestu, che dovrebbe partire dall’inizio. Il tecnico Marcolini farà un ampio turnover rispetto alla gara infrasettimanale di Coppa Italia, e il conseguente 4-4-2 iniziale potrebbe essere così: Vannucchi; Celjak, Sciacca, Piccolo, Pastore; Sestu, Cazzola, Branca, Nicco; Marconi, Fischnaller.
ARBITRO – Sarà Alessandro Prontera di Bologna, coadiuvato dagli assistenti Ruben Liberato Angotti di Bologna e Davide Baldelli di Reggio Emilia, a dirigere Cuneo-Alessandria di domenica 17 dicembre, alle ore 14.30, al “F.lli Paschiero” di Cuneo.
Print Friendly, PDF & Email