Domani l’Alessandria ad Arezzo
contro un avversario pericoloso

0
1222

Un campaccio, quello di Arezzo, l’Alessandria non ci ha mai vinto nella sua storia.
Domani alle 16.30 i grigi saranno di scena al ‘Città di Arezzo’, dove i precedenti (8) dicono 4 pareggi e 4 sconfitte, mentre le vittorie mandrogne (5) sono arrivate solo al ‘Moccagatta’, dove i toscani però han vinto 2 volte a pareggiato altrettante. All‘andata si impose (1-0) la squadra di Braglia con l’unico gol di Fischnaller fin qui, ma fu una sofferenza tremenda per i grigi, che patirono la fisicità dell’Arezzo, più volte vicino al gol. Fra l’altro fu il primo turno infrasettimanale e Braglia fece un ampio turn-over, presentando il centrocampo ‘a tre’, esperimento mai più ripetuto.

L’Arezzo è quarto in classifica, ha 42 punti (12 v.- 6 p. – 4 s.), il 4° attacco (34) e l’ottava difesa (24) del girone, ha vinto le ultime 3, serie positiva dopo l’ultima sconfitta alla 19^ (2-0 ad Olbia). L’allenatore è Stefano Sottili, tecnico che schiera la squadra con due moduli simili, il 4-2-3-1 e il 4-4-2, a seconda dell’avversario. Gli elementi di punta sono i due attaccanti Moscardelli (9) e Polidori (8), una buona coppia da 17 gol, lontanissima però dagli straordinari 29 di Gonzalez (16)-Bocalon (13). Di rilievo anche la presenza dei centrocampisti GrossiFoglia e del neo-acquisto Cenetti (ex Bassano). Non vedremo più invece Alex Sirri, ex di turno, che durante la sosta ha raggiunto un altro ex grigio, Sabato, al Catanzaro (gir. C).

In casa Alessandria è completamente recuperato Sestu, ripresosi dalla ‘vecchietta’ di domenica scorsa, mentre non sarà in campo l’imprescindibile Cazzola, che ha ricominciato a correre ma tornerà ad allenarsi con i compagni solo la prossima settimana. D’altronde sarebbe inutile rischiarlo, meglio recuperarlo bene. Mister Braglia, sempre più ‘allergico’ ai giornalisti, dovrà scegliere uno fra Nicco e Branca per affiancare in mediana Mezavilla (diffidato). L’undici di partenza (4-4-2) potrebbe essere questo: Vannucchi; Celjak, Gozzi, Piccolo, Barlocco; Marras, Nicco, Mezavilla, Iocolano; Gonzalez, Bocalon.
Sarà Antonello Balice (Termoli) l’arbitro della gara, coadiuvato dagli assistenti Andrea Bianchini (PG) e Fortunato Angotti (Merano).

MERCATO – Sta volgendo al termine, fra lunedì e martedì ci saranno i botti. Ormai sembra fatta per Felice Evacuo, che dovrebbe arrivare all’Alessandria in prestito dal Parma fino al 30 giugno, liberando così Marconi che dovrebbe finire a Lecce, lasciando così inalterato il numero consentito di 16 senior. Nel frattempo il giovane Niccolò Cottarelli, fresco 19enne, è finito in prestito alla Caronnese, prima in classifica nel girone A di serie D.

Print Friendly, PDF & Email