Ceduto Marras al Trapani,
l’Alessandria cambia volto

0
1538
L'esultanza di Manuel Marras dopo lo storico gol in TIM CUP contro il Genoa

E’ partito anche lui, Manuel Marras, uno dei principali protagonisti delle ultime due stagioni grigie. Direzione Trapani. Non cambia categoria, dunque, il ‘tamburino sardo tutto-corsa-e-dribbling’, ma resta in serie C, dove i siciliani sono appena retrocessi. Per lui, esterno mancino classe ’93, un contratto biennale; il suo valore di mercato attuale è di 300.000 €, ma la cifra sborsata dal club granata è minore, e comunque porta l’attivo del sodalizio mandrogno, maturato con le uscite, a superare abbondantemente il mezzo milione di euro.
Queste le prime parole di Marras da giocatore del Trapani“Mi aspetto di fare una stagione importante, un campionato di vertice in una società seria che ha grandi ambizioni. Il Trapani è la Società che più mi ha cercato e voluto e non ho esitato a dire si ed a mettermi in gioco per questa nuova esperienza. Sarà una esperienza nuova anche giocare in una piazza del Sud: la gente è calorosa e vicina alla propria squadra. Sarà un’esperienza nuova e importante. Ho parlato con mister Calori, non lo conosco di persona, ma come allenatore. Sono sicuro che mi darà una grande mano a livello professionale. Io sono pronto a mettermi a disposizione dello staff e dei miei nuovi compagni”.

Quindi, dopo Bocalon e Iocolano, se ne va anche un altro elemento cardine dell’ultima Alessandria, segno che l’impronta del passato viene gradualmente cancellata e prende sempre più corpo la nuova Alessandria di Stellini, costruita con raziocinio e spese non esagerate. Ma sono convinto che le sorprese non siano finite qui: ci sarà ancora almeno un giocatore in entrata e uno-due in uscita. Allo stato attuale gli ‘over’ sono a posto (14).

Print Friendly, PDF & Email