Anche la Chiesa contro la violenza sulle donne, ecco la stola arancione per chi celebra la Santa Messa

0
1196

Per la prima volta, nella storia della Chiesa, un parroco officerà le funzioni nei 16 giorni di mobilitazione per l’eliminazione della violenza sulle donne (25 novembre-10 dicembre) indossando una stola arancione.

Arancione è il colore richiesto dalle Nazioni Unite per identificare ogni azione di contrasto alla violenza di genere e il parroco è don Ivo Piccinini, della parrocchia di San Michele di Alessandria.
Questa mattina, come tutti gli anni, ha officiato il momento di preghiera indetto dalla Consulta Pari Opportunità della Città di Alessandria accogliendo la richiesta di C.I.F., Soroptimist e Zonta Club Alessandria.
Alle 11,30 nella cappella del Cimitero il raccoglimento per le donne vittime di violenza.
Al termine, la promessa di don Ivo a Zonta Club, promotore dei 16 giorni voluti dalle Nazioni Unite e degli Orange Day (ogni 25 del mese) sempre indetti dall’ONU, di indossare la stola arancione poco prima offerta dalla Consulta.
La Chiesa si adegua ai tempi, tempi in cui la violenza sulle donne non si ferma.
Dall’altare don Ivo ha evidenziato come gli uomini violenti siano una piccola parte, per fortuna, e come debba cambiare la cultura, la mentalità che ancora risponde con la violenza ad un NO, mietendo vittime tra le donne e i loro figli.
E siccome  un solo giorno non basta, anche quest’anno la popolazione carceraria italiana risponde a Zonta SAYS NO to VIOLENCE AGAINST WOMEN con il Minuto di Silenzio concordato con il Ministero di Giustizia.
Ad Alessandria il minuto di silenzio sarà osservato alle ore 10 di lunedì 26 novembre in entrambi le carceri cittadine.
Print Friendly, PDF & Email