Alessandria stasera in posticipo alle 20.45 contro la Carrarese: alla ricerca della seconda vittoria stagionale

0
612

Stasera l’obiettivo dell’Alessandria è fare punti. “Dobbiamo essere produttivi in fase offensiva – ha spiegato mister Stellinicosì come lo siamo stati nell’ultima gara, facendo una buona fase difensiva, senza quelle concessioni fatte a Gorgonzola”. Con il risveglio di Gonzalez e più attenzione in difesa, dunque, l’obiettivo ‘tre punti’ sembra alla portata.
Intanto la giornata 12 ha già dato i suoi verdetti, con il Livorno in fuga, le due sarde in posizioni sempre più importanti e tanti pareggi nella zona bassa, dalla quale i Grigi devono uscire al più presto.

CARRARESENono posto con 16 punti per il giallo-azzurri, artefici finora di 5 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte, con 20 gol fatti (3° miglior attacco) e 18 subìti (4^ peggior difesa). L’allenatore è il fumantino ed eclettico Silvio Baldini (59), che ha alternato buoni risultati (comprese una promozione in A con l’Empoli ’01-’02 e la salvezza l’anno successivo) a 6 esoneri, è diventato ‘virale’ per il calcio nel sedere a Di Carlo nel 2007, ha smesso di allenare per sei anni (ottobre 2011/giugno 2017) tornando in panchina a Carrara ‘gratis’: non riceve infatti un vero e proprio stipendio, ma restituisce il minimo di Lega in cambio della sola copertura dei contributi per la pensione. “Lo faccio perché mi fa stare bene e l’ambiente che ho trovato qui mi ha fatto tornare in panchina. Siamo una squadra operaia, che lotta contro il capitalismo nel calcio moderno. L’obiettivo è centrare l’impresa e portare la Carrarese in serie B”. Ci sono però due clausole a suo favore: una penale in caso di esonero (500.000 €) e un bonus promozione (un blocco di marmo).
La squadra gioca con il 4-4-2, alternato qualche volta con il 4-2-3-1 che ne è l’evoluzione. La rosa di 23 elementi ha un’età media di 24,2 anni: 20 sono nati dal ’90 in avanti, poi ci  sono ‘vecchi’ importanti come Tavano (38), Marchionni (37) e Coralli (34).
Il valore di mercato complessivo è di circa 3.200.000 € (più o meno la metà di quello dei Grigi), ma il budget annuale è bassissimo: solo 1.100.000 euro totali.

PRECEDENTI – Sono 22, tutti in terza serie, di cui 20 in campionato e 2 in coppa. Toscani in vantaggio 8 vittorie a 4 più 10 pareggi, con 14 reti piemontesi e 18 toscane (dati Museo Grigio). La scorsa stagione fu doppia vittoria mandrogna e l’ultimo atto, ad aprile, fu il gol di Barlocco che firmò l’1-0 ai piedi delle Apuane.

ALESSANDRIA – Mancherà il solo Fischnaller, il cui recupero procede spedito. Puntando sul 4-4-2, modulo che sembra ormai quello definitivo, l’undici iniziale potrebbe essere così: Agazzi; Celjak, Gozzi, Piccolo, Pastore; Sestu, Cazzola, Gazzi, Bellomo; Gonzalez, Marconi.

ARBITRO – Sarà Diego Provesi di Treviglio, assistito da Pietro Lattanzi (MI) e Veronica Martinelli (Seregno) ad arbitrare stasera Carrarese-Alessandria (20.45, diretta RaiSport e Sportube/Eleven Sports) allo ‘Stadio dei Marmi’ di Carrara.

Print Friendly, PDF & Email