Alessandria: la semifinale playoff,
l’ultima multa del ‘Parterre’
e la promozione possibile

0
1130

Nel ‘rendering’ ufficiale qui sopra, che dà l’idea di come sarà il ‘Moccagatta’ dopo i lavori di riqualificazione (iniziati martedì scorso, 14 settimane la durata) è inquadrato il nuovo settore, quello che sorgerà al posto del ‘Parterre’, settore storico dello stadio destinato a sparire, che si chiamerà ‘Pitch view’ (vista campo), una specie di tribunetta sul terreno di gioco che farà da contorno alle panchine.
Forse arrabbiati per la destinazione non gradita dei loro posti abituali, i tifosi del ‘Parterre’ (alcuni, non tutti) hanno fatto il regalo d’addio: una bella multa da 2.500 euro che lo società Alessandria dovrà pagare entro il 20 giugno. Il motivo lo spiega bene il comunicato ufficiale del Giudice Sportivo: “Perché propri sostenitori prima dell’inizio dei tempi supplementari indirizzavano verso la panchina della squadra avversaria reiterati insulti, minacce e numerosi sputi che colpivano diversi calciatori”. Non ci sono dubbi, le panchine sono proprio lì….
Ma il Lecce è riuscito a fare peggio: dopo i 5.000 euro beccati in casa con la Samb, ne ha presi altri 5.000 in casa contro i grigi, caricando la dose con altri 2.000 al ‘Mocca’ “perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore quattro petardi senza conseguenze; perché un isolato sostenitore al termine della gara scavalcata la recinzione entrava sul terreno di gioco prontamente bloccato dalle forze dell’ordine”. Ma il Lecce è andato a casa, i grigi invece sono in semifinale.

Che si giocherà a Firenze, allo stadio ‘Franchi’, mercoledì 14 giugno alle 20.45, contro la Reggiana. Il medianone Cazzola rientrerà nei ranghi dopo la squalifica, mentre l’allenatore dei portiere, Servili, potrà andare in panchina perché è stato solo ammonito dopo l’espulsione coi salentini. L’ammonizione è arrivata anche per tre giocatori: Branca, Marras e Sosa, che saranno diffidati, portando il numero dei grigi ‘a rischio’ a 7, visto che ci sono già Bocalon, Gonzalez, Manfrin e Piccolo. Chi di loro dovesse subire un’ammonizione in semifinale, salterebbe l’eventuale finale.
Veniamo agli avversari. Per l’allenatore granata Menichini stessa sorte di Servili: espulso dal campo contro il Livorno, è stato ammonito e sarà in panchina. Rientra il centrocampista Bovo dal turno di stop, mentre sarà squalificato il centrale di difesa Sabotic e l’altro centrale Trevisan, è stato ammonito e quindi diffidato, andando a far compagnia a Carlini, Lombardo, Panizzi e Sbaffo. Sono cinque, quindi, i giocatori ‘sotto scacco’ in casa Reggiana.

Ieri sera si è conclusa la serie B con la promozione del Benevento (1-0 al Carpi) in serie A. Per i campani si tratta della prima volta dopo un doppio salto consecutivo, che fa il paio con quello della Spal: entrambe, poco più di un anno fa, erano ancora in Lega Pro e da fine agosto giocheranno nella massima serie. Quindi….. SI PUO’ FARE. Benevento e Ferrara sono città di provincia entrambe, come Alessandria. Ferrara è un po’ più grande (133.000 abitanti), Benevento è più piccola (60.000 abitanti), ma la categoria geografica è quella. Ce l’hanno fatta loro, ci può riuscire anche l‘Alessandria. SI PUO’ FARE.

 

 

Print Friendly, PDF & Email