Ultimo appuntamento con la rassegna dell’Acit Film Forum

0
733

Lunedì 21 maggio, alle ore 21.15, presso l’Associazione Cultura e Sviluppo di Piazza De Andrè 76, Alessandria, verrà proiettato Der Wald vor lauter bäumen (Guardare gli alberi e non vedere la foresta, 2003) di Maren Ade, l’ultimo film della rassegna Acit Film Forum, organizzata dall’Acit (Associazione culturale italo-tedesca) di Alessandria e dal Goethe Institut di Torino, in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo, l’Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna e Alessandria News. Tutti i film sono in versione originale tedesca con sottotitoli in italiano.

Der Wald vor lauter bäumen (Guardare gli alberi e non vedere la foresta) racconta la storia di Melanie, che a ventisette anni Melanie lascia fidanzato, famiglia e città natale per un posto di insegnante a Karlsruhe. L’iniziale entusiasmo  cede il passo a un succedersi di difficoltà  professionali  e relazionali, a un incalzare di fallimenti sempre  più  imbarazzanti e irrimediabili, raccontato con disarmante semplicità e  straordinaria intensità. Opera prima, premiata in diversi Festival internazionali, della regista di Toni Ermann, film candidato all’Oscar nel 2017.

Se quello in cui viviamo sia davvero il “migliore dei mondi possibili”, secondo la celebre espressione di Leibniz, è un interrogativo che emerge periodicamente in epoche di grandi crisi e trasformazioni. I film di questo ciclo dell’Acit Film Forum (dal titolo “Il migliore dei mondi possibili?”), tutti inediti nelle sale italiane, mostrano come questa domanda attraversi il cinema tedesco nella sua rappresentazione della società tedesca di oggi,  a partire dal suo nucleo più intimo: la famiglia. Il migliore dei mondi resta un’utopia? Forse. Ma un mondo dove convivere meglio, è di certo ancora possibile.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. L’introduzione alle proiezioni è a cura dell’Associazione La Voce della Luna.

Per informazioni: www.acitalessandria.altervista.org; www.culturaesviluppo.it; www.voceluna.altervista.org.

Barbara Rossi

 

Print Friendly, PDF & Email