Nel weekend “Città e Cattedrali a porte aperte”
La narrazione del Sacro con le opere d’arte

0
695

Nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 settembre si terrà l’iniziativa “Città e Cattedrali a porte aperte”, che per Alessandria vedrà l’apertura con visite guidate (15.30-19.30) di chiese scelte poiché accomunate da opere artistiche riconducibili al percorso dei Compianti e degli Antichi Crocifissi: la Cattedrale, con la cappella del Crocifisso e con la Madonna della Salve; Santa Maria di Castello, anch’essa con un antico Crocifisso e un emozionante Compianto in terracotta entrambi quattrocenteschi, San Giacomo della Vittoria con la statua della Madonna Addolorata e un imponente Crocifisso oggetto di numerosissimi ex voto, Santo Stefano con una identica Addolorata, pregevole copia ottocentesca della precedente, e un Crocifisso della fine del XV secolo.
Alle chiese alessandrine si aggiungono la chiesa parrocchiale dei SS. Maria e Remigio di Pecetto di Valenza e la sussidiaria chiesa della Santissima Trinità, gioielli dell’arte barocca di cui la seconda appena restaurata in toto, mentre la prima conserva un Crocifisso risalente al XIII-XIV secolo, un vero capolavoro ligneo, appeso sopra l’altare, definito un caposaldo della scultura gotica tra Piemonte e Lombardia, oggi motivo di interesse artistico, culturale e turistico, essendo l’unico del Piemonte datato a quel periodo e conservato integralmente.
L’iniziativa sarà l’occasione per valorizzare in particolare il lavoro dei volontari dell’Associazione viviAmoL’Arte, nata in convenzione con la Diocesi di Alessandria, che consentono la fruizione dei luoghi del sacro.

Print Friendly, PDF & Email