Dall’8 al 14 febbraio a Palazzo Ghilini, in Sala Giunta, una mostra sulla tragedia delle Foibe e dell’esodo

0
666

Il Giorno del Ricordo, istituito dal Parlamento Italiano nel 2004 per non dimenticare gli infoibati e i tanti italiani costretti, dai comunisti jugoslavi, a lasciare le proprie case alla fine della Seconda Guerra Mondiale, viene celebrato il 10 febbraio.

Nell’ambito delle manifestazioni organizzate da Comune e Provincia di Alessandria, fra domani e venerdì, 8 e 9 febbraio, c’è anche una Mostra a tema che resterà aperta dall’8 al 14 febbraio nella Sala Giunta di Palazzo Ghilini, in piazza Libertà 17.

Curata da Federico Cavallero ed Emanuele Ugazio, la mostra racconta, attraverso foto, libri e documenti, l’orrenda vicenda del confine orientale italiano, dalle decine di migliaia di italiani gettati nelle Foibe (fosse comuni in cui venivano occultati i cadaveri di militari avversari e oppositori politici da parte dei partigiani comunisti jugoslavi in Istria, Dalmazia e Venezia Giulia) ai 350.000 italiani costretti ad emigrare per rimanere tali, abbandonando la loro storia, la casa e la terra con poche misere cose.

Print Friendly, PDF & Email