Amato figlio lontano

0
647

Senza te

Non piango:

le lacrime pietrificate

in sassi marmorini.

Non sorrido:

le labbra cucite col filo spinato

della sofferenza.

Non sogno:

i sogni imprigionati

nell’abisso oscuro

dello sconforto.

Non spero:

ho perduto quel pallido raggio

di speranza; che s’è sfilacciata

e disfatta nei lunghi anni

solitari

senza te.

Mammy

Print Friendly, PDF & Email