Leo Club, tutto esaurito al “Concerto della Solidarietà”

0
537

Circa 6.000 euro raccolti e pubblico delle grandi occasioni al teatro Alessandrino. Questo è il grande risultato raggiunto con lo spettacolo organizzato sabato scorso, 7 marzo, dal Leo Club di Alessandria nell’ambito della Giornata della Solidarietà.  L’evento, patrocinato dal Comune e realizzato grazie alla preziosa collaborazione e al generoso contributo dei Lions Club cittadini Alessandria Host, Alessandria Marengo e Bosco Marengo Santa Croce, ha visto l’alternarsi sul palco di numerosi talenti alessandrini. Tra questi Riccardo Schiara, reduce dall’esperienza di X Factor e accompagnato, per l’occasione, da due colleghi speciali: la ex compagna Camilla e il fratello Nicolò. Poi ancora Elisabetta Gagliardi da “The Voice of Italy”, la you-tuber Eleonora Michelin, il cantautore Francesco Audano, Filippo Ferrari e il giovanissimo rapper (nonché membro del Leo Club) Alessio Marostica.  Lo spettacolo, presentato da Luciano Tirelli, ha visto la presenza sul palco, insieme ai cantanti, dei danzatori dell’Associazione Artes di Patrizia Campassi, che ne ha curato personalmente anche la direzione artistica, mentre ospiti d’onore sono stati l’attore Riccardo Alemanni (‘Un medico in famiglia 9’ e ‘Che Dio ci aiuti’) e il danzatore Stefano Mazzoli.
L’intero ricavato sarà devoluto al progetto di Piero Arata “Adotta un disabile e portalo in vacanza”, service che si rinnova da ormai 15 anni permettendo a cinquanta disabili di godere di una settimana di vacanza in strutture attrezzate per le loro problematiche e necessità.  “La realizzazione di questo spettacolo è stata per noi una grande sfida – ha commentato il presidente del Leo Club Alessandro Angeleri ma il risultato che abbiamo ottenuto ci ha riempiti di orgoglio e soddisfazione. Un ringraziamento particolare va a Patrizia Campassi per l’impegno profuso in questa iniziativa, ma anche al mio Club e a tutte le persone che con la loro generosità e il loro calore hanno permesso al nostro intento di diventare realtà, dando un seguito concreto al progetto”. 

Print Friendly, PDF & Email