Gran finale al Soggiorno Airone di Giarole Monferrato per il primo ciclo del Cineforum “Poveri ma belli”

0
1143

Ultimo, scoppiettante appuntamento, sabato 29 dicembre al Soggiorno Airone (Coop Sociale Onlus) di Giarole Monferrato (Str. Villabella 39 Bis), a partire dalle ore 14.45, per il primo ciclo di Cineforum “Poveri ma belli: gli anni 50′ tra commedia e dramma”, rassegna di film destinata agli ospiti della Struttura con ingresso libero aperto alla cittadinanza locale, in collaborazione con l’Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna di Alessandria e la Fic-Federazione Italiana Cineforum. L’introduzione e il commento a ogni proiezione è a cura dell’Associazione La Voce della Luna.

Il film in programma, Risate di gioia del grande regista Mario Monicelli (1960), una commedia leggera e brillante la cui storia ha inizio nel corso dei tradizionali festeggiamenti di San Silvestro, è particolarmente adatta a festeggiare in bellezza e allegria l’imminente Capodanno, offrendo anche l’occasione di rivedere insieme, in un irresistibile duetto comico, Totò e Anna Magnani, compagni di palcoscenico per tanti anni. Si tratta dell’unico film che vede riuniti i due strepitosi artisti, nei panni di Umberto e Gioia, ex artisti del varietà che si ritrovano la notte di Capodanno, coinvolti nel misterioso furto di una preziosa collana.

Il ciclo di Cineforum e il relativo progetto formativo – iniziative uniche nel loro genere in provincia di Alessandria e che, anche per questo motivo, hanno ottenuto il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Alessandria – si propone di favorire negli anziani, attraverso la visione e il dibattito intorno a pellicole italiane risalenti agli anni Cinquanta – diventate vero e proprio oggetto di culto per la generazione di giovani di quel decennio – lo stare insieme attivamente, condividendo quanto più possibile emozioni e riflessioni che, a partire dal film, si estendano all’ambito di vita nella sua varietà. L’obiettivo è duplice, sia individuale che collettivo e sociale: lo stimolo alla memoria, il mantenere vivi i ricordi, risvegliandoli e rimettendoli in circolo.

Nel Cineforum, durante la visione e soprattutto in seguito, si porta la propria storia di vita, presente o lontana nel tempo, la si rielabora e riattualizza, condividendola e creando nuovi legami comunicativi ed emotivi con gli altri “compagni di viaggio”. Il pensiero è vivo: si lavora sull’autobiografia propria e altrui, costruendo inediti legami sociali. Si tratta di un tempo presente ricco di stimoli che vengono anche da una dimensione passata, nel tentativo di proiettarsi in un futuro percepito come ancora possibile. Come afferma Bion in “Memoria del futuro”: La maggioranza delle persone sperimentano la morte mentale se vivono abbastanza a lungo. Non è necessario vivere a lungo per avere quell’esperienza. Tutto quello che si deve fare è essere mentalmente vivi. 

Il secondo ciclo di Cineforum proposto dal Soggiorno Airone in collaborazione con La Voce della Luna avrà inizio a gennaio 2019, con una nuova rassegna di film d’autore. A breve il calendario completo degli appuntamenti.

Per informazioni e aggiornamenti: www.airone-soggiornoterzaeta.com; soggiornoairone@tiscalinet.it; Fb: Soggiorno-Airone; www.voceluna.altervista.org; Fb: Voce/Luna; Twitter: @LaVoceLuna; Instagram: @associazione_lavocedellaluna

Barbara Rossi

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email