Giovedì al Teatro Sociale di Valenza il circo contemporaneo della compagnia Zenhir con “Ah, com’è bello l’uomo”

0
667

Si interroga sul tema della dipendenza dalle nuove tecnologie “Ah, com’è bello l’uomo” al Teatro Sociale di Valenza giovedì 23 maggio (ore 21.00). Lo spettacolo, proposto dalla compagnia di circo contemporaneo Zenhir, nata grazie alla co-produzione della Scuola di Circo Flic di Torino, rappresenta il sesto appuntamento della rassegna “Morire dal ridere”.
Sul palco un uomo ed una donna attraversano l’evoluzione dell’essere umano nei suoi ultimi secoli/negli ultimi anni/oggi. Esplorando con entusiasmo i diversi modi di comunicare e le maniere di relazionarsi, passano da sei fasi simboliche: #homo primaris: puro e brutale; #homo genuinis: la scoperta dei codici sociali; #homo capitalis: appare la proprietà privata; #homo smartphonis: la tecnologia a disposizione di tutti; #homo selfis: il telefono in tutto il suo splendore; #homo superlatif: la ricerca dell’extraordinario.
Il terzo individuo, il tecnico cosmico, si diverte della situazione. Manipola allo stesso tempo luce e musica, senza dimenticare i personaggi, ai quali confida preziosi regali, provocando i cambiamenti.
“Ah, com’è bello l’uomo” (di e con Elena Bosco, Giulio Lanfranco, Flavio Cortese; aiuto alla scrittura e regia di Albin Warette) vuole portare uno sguardo tenero e acerbo sulla comunicazione che tanto è cambiata per le ultime generazioni. La compagnia Zenhir si domanda come si evolveranno domani le interazioni sociali che oggi si cristallizzano attorno a smartphone e altri derivati.

Zenhir nasce nel 2013 da un’idea di Giulio Lanfranco e Elena Bosco a lato della compagnia MagdaClan. L’obiettivo di Zenhir è diffondere in Italia il circo contemporaneo attraverso spettacoli e stage e portare all’estero uno stile definito chiaramente italiano. La compagnia Zenhir è composta da Giulio Lanfranco, Elena Bosco, Flavio Cortese.
La rassegna “Morire dal Ridere”, terza edizione, è organizzata dall’Associazione Valenza Teatro Social Club in collaborazione con CMC/Nidodiragno Produzioni e gode del contributo della Fondazione CRT, quale progetto tra i vincitori di “Not&Sipari” 2018.

Prezzi dei biglietti: intero 12 euro / ridotto 8 euro (soci Novacoop; card L’oro dal Po al Monferrato; tesserati SpringUp).
I biglietti sono in vendita anche online su: https://www.liveticket.it/valenzateatro
La biglietteria è aperta da mercoledì a venerdì dalle ore 16.00 alle 19.00; sabato dalle 10.00 alle 12.00.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0131/ 920154 – 324.0838829 – biglietteria@valenzateatro.it
www.valenzateatro.it / Facebook @valenzateatro / Instagram @teatrosocialedivalenza

Print Friendly, PDF & Email