Floreale 2019, X edizione

0
536

Ritorna anche quest’anno la 415° edizione della Fiera di San Giorgio nella sua declinazione Floreale che quest’anno raggiunge la sua X edizione.

L’evento che si terrà il 13 e 14 aprile 2019 è promosso dall’Amministrazione Comunale di Alessandria in collaborazione con WECONF, sinergia di Confesercenti e Confcommercio della Provincia di Alessandria, Camera di Commercio di Alessandria e Gruppo Amag.

Floreale che ha come sottotitolo “Vediamoci ai Giardini” riconferma per il suo allestimento la felice location del parco Carrà che, certamente, come in passato, saprà attirare tanti appassionati e turisti trasformando la Città in un giardino aperto particolarmente suggestivo.

Floreale si conferma non solo come spazio espositivo, ma come evento integrato e variegato che — anche attraverso il riferimento alla tradizione e alla secolarità della Fiera di San Giorgio — vuole richiamare gli aspetti maggiormanente identitari della comunità alessandrina e costituire un’importante opportunità di rilancio della Città stessa e di tutti i suoi abitanti.

Saranno oltre 40 gli espositori che arricchiranno questa decima edizione della manifestazione, provenienti da Piemonte, Liguria, Lombardia e Toscana.

I visitatori avranno occasione di ammirare e acquistare direttamente dagli espositori fiori, piante e tutto ciò che può essere funzionale al florovivaismo, passando anche dagli elementi d’arredo per giardini, balconi, terrazzi o gli stessi interni di appartamento.

La kermesse sarà, inoltre, completata ed arricchita da alcune significative e interessanti proposte collaterali.

Al Giardino Botanico comunale “Dina Bellotti” che sarà uno dei luoghi valorizzati, strettamente connesso alla manifestazione, verranno promosse sia sabato 13 che domenica 14 aprile una serie di visite guidate speciali che focalizzeranno l’attenzione del pubblico sul profondo legame, sia tra FLOREALE e il Giardino Botanico comunale, sia sulle attività e le proposte che, con continuità, vengono realizzate nel corso dell’anno all’interno della struttura con laboratori, esperienze didattiche e convegni dedicate al mondo green.

La serata di sabato 13 aprile sarà arricchita, inoltre, dal grande spettacolo pirotecnico organizzato e offerto alla cittadinanza dagli esercenti del Luna-Park.

Domenica 14 aprile sarà possibile effettuare visite guidate alla tenuta ‘La Fornace’ di Maria Teresa Bausone e C. s.a.s.-Società agricola ubicata in viale Teresa Michel 52 ad Alessandria): l’azienda, molto antica, si caratterizza per la presenza della tipica fornace, costruita nell’800 e rimasta un unicum nel circondario. Dalla fornace provengono gran parte dei mattoni che sono serviti per costruire la città di Alessandria.

Attualmente le colture praticate all’interno dell’azienda, condotte in alternanza, sono quelle tradizionali: erba medica, cereali, patate, soia.

Da alcuni anni, inoltre, è stato impiantato in azienda un bosco con ontani, querce rosse, liriodendri, carpini e molti altri che ha raggiunto, ormai, l’estensione di 3 ettari; il bosco rappresenta uno strumento importante e unico nella zona per l’attività didattica e per l’assorbimento di CO2.

Le visite si articoleranno secondo il seguente programma: dalle ore 11 alle ore 12 al mattino e al pomeriggio dalle ore 16 alle ore 18.

Il percorso didattico che sarà svolto avrà come titolo “Io e l’albero” e si svolgerà lungo un tragitto che interesserà città, campagna e fiume con l’obiettivo di individuare e conoscere gli alberi che si incontreranno.

Verranno illustrate le ragioni di una scelta arborea e indicati i primi rudimenti necessari alla corretta coltivazione. Una passeggiata al di là della nuova tangenziale e lungo l’argine porterà in un’area di agricoltura intensiva, tipica della Pianura Padana, dove campi di grano si alternano a campi di mais, di soia, di patate o di erba medica a seconda delle rotazioni annuali per arrivare al fiume Bormida, con le sue rive dense di vegetazione spontanea che nascondono un mondo segreto di flora e fauna. Dopo avere illustrato le specie più significative si ritorna alla cascina dove i bambini, potranno esprimere la loro creatività disegnando e descrivendo le impressioni ricevute.

Print Friendly, PDF & Email