Velo o acconciatura, purchè glamour

0
652

Acconciatura raccolta o capelli sciolti? Con o senza velo? La scelta dell’acconciatura e del velo può essere difficile per una sposa e le opzioni sono tante: dal raccolto morbido e semi spettinato, allo chignon molto tirato e di gran eleganza, alla treccia che dona un look più romantico e bucolico, che si può ottenere anche grazie ai capelli sciolti e un po’ ondulati. Il modo migliore per scegliere lo stile ideale per i vostri capelli è quello di prendere spunto dall’abito, ma non solo. Ci sono alcune accortezze che possono permettervi di valorizzare il look nell’insieme, proprio grazie all’acconciatura. Come prima cosa è importante scegliere come acconciare i capelli in base a tipologia del capello e fisionomia del volto, due aspetti su cui il vostro parrucchiere saprà darvi i consigli migliori. Ma un altro fattore di scelta può essere la statura: per le donne di statura medio-bassa gli esperti consigliano un raccolto, in modo tale da slanciare la figura, mentre il capello sciolto è più consono alle donne alte. Per quanto riguarda il velo, ormai molte spose lo vedo come un semplice accessorio senza sapere che in realtà ha alle spalle una storia che ha origini sin dall’antichità e un diverso significato per le varie epoche e popolazioni. Per esempio nell’antica Roma il velo era di colore rosso ed era simbolo di buon augurio e di protezione per la coppia e per questo motivo veniva posto anche sul capo dello sposo. Anche per la scelta del velo le opzioni sono varie, dai veli più lunghi alle velette che coprono solo gli occhi, ma da confrontare sempre con lo stile dell’abito e con il tipo di acconciatura che si vuole adottare. E per quanto riguarda gli accessori? Il must dell’ultimo anno sono stati i fiori freschi, creando delle vere e proprie ghirlande o intrecciandoli tra i capelli. L’accessorio, però, prediletto dalle spose è sena dubbio la tiara, per sentirsi una principessa anche solo per un giorno.

Federica Riccardi

Print Friendly, PDF & Email