Dalla tragedia di Eschilo alle parole dei rifugiati: domani al Teatro Sociale di Valenza lo spettacolo “Supplici a Portopalo”

0
645

Supplici a Portopalo_1Un intenso parallelismo tra la tragedia di Eschilo e la drammatica realtà delle migrazioni via mare. Ecco lo spettacolo “Supplici a Portopalo” in scena al Teatro Sociale di Valenza venerdì 1 dicembre (ore 21.00) nell’ambito della programmazione APRE stagione teatrale 2017-2018.

Ci sorprende, il testo, nel raccontarci le analogie per tematiche, tensioni e reazioni tra una vicenda di 2500 anni fa e gli attuali flussi migratori.

Supplici a Portopalo_ph Aldo Mastini low (7)In scena sono Gabriele Vacis (che è anche regista del lavoro ed autore insieme alla grecista Monica Centanni) e l’attore Vincenzo Pirrotta, ultimo erede della tradizione dei grandi cuntisti siciliani.

Un episodio che va oltre il fatto teatrale tout court.

Lo spettacolo si colloca all’interno della più ampia progettazione dell’Istituto di pratiche teatrali per la cura della persona, una nuova realtà che nasce da un’idea di Gabriele Vacis e Roberto Tarasco.

Supplici a Portopalo_ph Aldo Mastini_low (3)L’arte non è più solo creazione di forme ma anche inclusione: questo l’assunto che muove una nuova articolazione del teatro che si sta concretizzando in laboratori, seminari, eventi e “ambienti” dedicati al pubblico in genere, ma che muove un interessante percorso, in particolare, sulle comunità dei migranti presenti sul territorio piemontese.

“Supplici a Portopalo” è firmato, come detto, nella drammaturgia da Monica Centanni e Gabriele Vacis; scenofonia e allestimento di Roberto Tarasco; video di Michele Fornasero/Indyca. La regia è dello stesso Gabriele Vacis.

Gabriele Vacis ed il suo staff svolgono un prezioso lavoro prima della replica coinvolgendo associazioni che sul territorio si occupano di accoglienza e portando in scena giovani rifugiati che avranno modo di offrire umanissime quanto sorprendenti testimonianze.

Supplici a Portopalo_ph Aldo MastiniLa stagione APRE 2017-2018, organizzata dalla CMC di Angelo Giacobbe, con la direzione artistica di Roberto Tarasco, è resa possibile grazie al sostegno di Comune di Valenza, Regione Piemonte e Fondazione Live Piemonte dal vivo.

Costi dei biglietti: intero 20 € / ridotti 16 €

Per i possessori della Fidaty Card Esselunga, grazie alla convenzione con la catena di supermercati, sarà possibile ottenere un biglietto di ingresso consegnando alla biglietteria un coupon verde Esselunga del valore di 12 €.

Per contatti e prenotazioni (da martedì a venerdì dalle 16 alle 19, sabato dalle 10 alle 13): Teatro Sociale Valenza, Corso Garibaldi 58, 15048 Valenza (AL), e-mail: biglietteria@valenzateatro.it , tel. 0131 942276 – 324 0838829

Print Friendly, PDF & Email