Tortona. La citt ricorda e celebra il Santo Patrono

0
400

Questa mattina; nel corso di una conferenza stampa; l’assessore alle Pari Opportunità; Emanuela Patta; il Vicario della Diocesi di Tortona; Mons. Giorgio Pruzzi; e il Direttore della Rivista Pro Julia Derthona; Giuseppe Decarlini hanno illustrato il calendario delle manifestazioni che la Città e la Diocesi di Tortona hanno organizzato per ricordare e celebrare San Marziano; Santo Patrono di Tortona.

Sabato 3 marzo; in Cattedrale; alle ore 21; il Coro Mario Panatero di Alessandria proporrà la “Petite Messe Solennelle” di Gioachino Rossini.

Domenica 4 marzo; alle ore 16.30; presso la Sala della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona; grazie alla preziosa collaborazione della Società Storica Pro Julia Derthona; nella persona del professor Giuseppe Decarlini; si approfondirà la figura di San Marziano con la presentazione di due volumi facenti parte della sezione Antichi e Rari della Biblioteca Civica di Tortona: La Storia; l’arte e la letteratura attorno a San Marziano e L’Abbazia di San Marziano.

Lunedì 5 marzo; alle ore 16; presso il Palazzo Comunale; torna; per il secondo anno consecutivo; l’appuntamento con “Porte aperte a Palazzo comunale. Scopri la tua Città e conosci il tuo Comune”. Lo scorso anno questa iniziativa ha riscosso notevole successo con la partecipazione di numerosi cittadini che si sono recati a visitare gli uffici e le sale istituzionali dell’ex Caserma Passalacqua.

Alle ore 21; presso la cattedrale ci sarà la Veglia di Preghiera.

Nelle giornate di sabato; domenica e lunedì; alle ore 18; presso la Cattedrale si terrà il Triduo liturgico di San Marziano e la S. Messa con i Vespri.

Martedì 6 marzo; alle ore 18; San Marziano; alle 9; presso la Cappelletta di S. Marziano; in via Silvio Ferrari; si celebrerà la San Messa; e alle 15 ci sarà un momento di preghiera.

Alle 18; in Cattedrale; S.Em. Card. Dionigi Tettamanzi; Arcivescovo emerito di Milano; presiederà il Solenne Pontificale.

Venerdì 9 marzo; alle ore 17; presso la Biblioteca Civica; in via Ammiraglio Mirabello; con la partecipazione del professore ordinario di Storia del Libro all’Università Cattolica di Milano; Edoardo Barbieri; si terrà un convegno su “L’archeologia del libro e la riscoperta di una biblioteca gesuitica”. Un momento che suggella la collaborazione tra l’Ufficio Beni Culturali della Diocesi e il Servizio Cultura del Comune di Tortona.

Domenica 11 marzo; Giornata Missionaria Orionina; alle ore 9.30; presso il Centro Mater Dei ci sarà il convegno del Movimento Laicale Orionino e Giovani “Don Orione ci chiama…ad essere famiglia di Dio” al quale prenderanno parte i professori; Michele Busi e don Paolo Clerici.

Abbiamo ritenuto che la collaborazione con la Diocesi di Tortona; da tempo in atto in ambito culturale e sociale e instauratosi con successo lo scorso anno anche nell’ambito del progetto di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro; potesse e dovesse proseguire e consolidarsi – ha dichiarato l’assessore alle Pari Opportunità; Emanuela Patta -. E’ importante celebrare con adeguata solennità la Festa del nostro Santo Patrono; San Marziano; come utile elemento di riscoperta delle comuni radici sociali e come strumento di promozione della coesione sociale; nonché allo scopo di valorizzare congiuntamente l’originale patrimonio culturale e di tradizioni della nostra città”.

“Questa ricorrenza ci offre l’occasione di presentare alla cittadinanza anche un piccolo “assaggio” di quella collana editoriale Antichi e Rari della Biblioteca Civica di Tortona che da qualche tempo era nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale e in particolare dell’Assessorato alla Cultura; guidato da Giorgio Musiari – ha proseguito l’assessore Patta -. La presentazione fornisce l’opportunità di dar conto; visibilmente; del pluriennale e finora silenzioso lavoro del recupero del patrimonio di cultura della nostra tradizione storico-letteraria locale. In questa opera meritoria di salvaguardia delle testimonianze del nostro glorioso passato; l’Amministrazione comunale di Tortona non è stata lasciata sola; infatti ha potuto avvalersi del generoso e prezioso apporto dei nostri partners pubblici; la Fondazione CRTortona; la Diocesi e la Società Storica Pro lulia Dertona. E’ pertanto auspicabile che tale proficua collaborazione prosegua e si rafforzi nel tempo a beneficio e tutela di un ricco patrimonio culturale fino ad oggi sconosciuto”.

Le prime due ristampe anastatiche della raccolta hanno interessato argomenti importanti per la storia artistica; politica e religiosa della Città. Il primo volume; ristampato nel 2011; dal titolo Storia ed Arte nel Tortonese; è la riproduzione esatta del Supplemento che l’allora Società per gli Studi di Storia; d’Economia e d’Arte nel Tortonese; ora Società Storica Pro lulia Dertona; omaggiò all’ottavo Congresso storico subalpino nel settembre del 1905.

Si cercò; allora; di presentare Tortona e la sua storia; evidenziando sia avvenimenti storici; quali il periodo comunale 1156-1213; l’assedio della città e del Castello del 1745 e del 1799; servendosi di autori autorevoli come Cereti e Gabotto; sia ponendo in luce le qualità artistiche della città; servendosi dei saggi del dottor Sant’Ambrogio relativi alla Lapide di Perino da Tortona del 1426 e al Trittico di Macrino d’Alba nella cappella episcopale di Tortona.

Il secondo volume è la ristampa de L ‘origine e vita storica della Abbazia di San Marziano di Tortona. Spigolature di storia benedettina del 1902.

L’autore è Placido Lugano; nato a Pozzolo Formigaro nel 1876. Nel 1892 entrò nel monastero Olivetano di san Prospero presso Camogli. Iniziò il suo lavoro di ricerche storiche a Monte Oliveto Maggiore; nel 1920 fu eletto Abate di Santa Maria Nova in Roma e Procuratore generale dei Monaci Olivetani. Si occupò anche di Tortona; pubblicando importanti studi sull’antica Abbazia di San Marziano e sull’Abbazia cistercense di Rivalta Scrivia. L’opera sull’Abbazia di San Marziano è la trascrizione di una lettura fatta dal Lugano all’Accademia “Leone XIII” di Tortona il 2 maggio 1901.

Il valore della collaborazione è fondamentale soprattutto in una piccola città carica di storia come Tortona – ha sottolineato il Vicario della Diocesi di Tortona; Mons. Giorgio Pruzzi -. Penso alla fortuna di avere una Diocesi con tantissima tradizione alle spalle”.

Le celebrazioni di San Marziano avevano perso l’aspetto civile – ha commentato il Direttore della Rivista Pro Julia Derthona; Giuseppe Decarlini -. Quest’anno; finalmente; all’aspetto religioso si affianca l’aspetto civile di livello culturale che si manifesta con la presentazione di due volumi che consentiranno a molti tortonesi di avere nella propria biblioteca dei libri rarissimi”.

Print Friendly, PDF & Email