“Respiro zero”: la mostra personale di Alberto Castelli

0
953

Oggi, sabato 26 novembre, alle ore 17.00, nella splendida cornice di Palazzo Cuttica di Alessandria (via Parma), si terrà l’inaugurazione della mostra personale di Alberto Castelli “Respiro Zero”, organizzata dall’Associazione Libera Mente Laboratorio di Idee, in collaborazione con la Città di Alessandria e con il patrocinio della Provincia di Alessandria.
Il Museo Civico cittadino ospiterà, fino al 31 gennaio 2017, la personale del pittore torinese Alberto Castelli, che per la sua prima mostra antologica alessandrina ha deciso di ripopolare le sale di Palazzo Cuttica di Cassine, di una ideale quadreria di antiche presenze (forse del Palazzo stesso), immagini inventate di ipotetici abitanti, quasi presenze fantasmatiche.
Da qui la scelta di intitolarla “respiro zero”, ovvero, quel momento in cui manca il respiro, che provoca brividi, una sensazione molto affine a quella vissuta dai personaggi presenti nel film “The others” (2001) di Alejandro Amenabar. Il fulcro della mostra sarà all’interno della “sala delle danze”, dove la presenza di nove grandi dipinti di donne e bambini vissuti in ipotetiche epoche diverse, domineranno con la loro ieraticità.
Il percorso espositivo si snoderà attraverso le varie sale del palazzo: la sala detta “degli arazzi”, le sale di “Napoleone” e quella del “Risorgimento”, fino a giungere alla sala del “cinque e seicento”, a quella del “mappamondo” per concludere all’interno delle tre sale archeologiche, in questo ambito saranno esposti dei ritratti incorniciati da cornici antiche per rendere la mimesi ancora più esplicita nel contesto delle raccolte del museo civico.
La mostra “Respiro zero” vuole essere una riflessione sul concetto di relatività dell’intruso: chi sono gli “altri”? A partire da quale prospettiva una presenza, da legittima, si converte in “altra”.
La mostra sarà aperta nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, dalle ore 15.00 alle ore 19.00.
«Quando Alberto Castelli mi ha proposto questo progetto espositivo ne sono rimasto affascinato e ho voluto che proprio Alessandria accogliesse questa sua prima mostra antologica — commenta Fabrizio Priano, Presidente dell’Associazione Libera Mente Laboratorio di Idee —. Tutta l’esposizione è stata pensata e realizzata in modo da rendere ancora più attraente ogni singola opera creando un viaggio tra realtà e suggestione».
«Promuovere la cultura — dichiara l’Assessore comunale ai Beni e Politiche culturali di Alessandria — significa promuovere anche l’attenta correlazione tra le opere d’arte e i luoghi della loro fruizione. La scelta della mostra personale di Alberto Castelli nelle Sale espositive di Palazzo Cuttica mette bene in evidenza proprio questa correlazione e l’efficacia di una contestualizzazione scenografica dove il gioco delle figure rappresentate rimanda, di stanza in stanza, a situazioni, storie e “respiri” di epoche passate, ricche di spunti suggestivi e capaci di stupire anche i visitatori odierni della mostra che convintamente abbiamo promosso con l’associazione Libera Mente Laboratorio di Idee».

Print Friendly, PDF & Email