Duemlia cittadini nei palazzi aperti

0
503

La Provincia e la Prefettura luoghi per tutti. Il primo giorno del’anno; aperto ai cittadini; ha rappresentato l’impegno a rendere trasparenti i luoghi teatro dell’attività pubblica. La promessa è stata quella del Presidente del consiglio provnciale; Giovanni Barosini; davanti a duemila persone incuriosite dalle sale dei palazzi.La vice presidente della Provincia; Rita Rossa; ha voluto sottolineare l’importanza della cultura come motivo di crescita per tutta la società. Allapertura di Palazzo Ghilini nel giorno di Capodanno il presidente del Consiglio Provinciale; Giovanni Barosini; ha rivolto il benvenuto a quanti avevano già gremito la sala consiliare in attesa del primo concerto; sottolineando limpegno della Provincia a voler rendere trasparente i luoghi dove si svolge lattività pubblica. Nel nostro caso ha detto Barosini possiamo far ammirare ai cittadini uno dei gioielli del 700 con i suoi arredi e opere darte.Gli oltre duemila visitatori hanno potuto entrare nelle varie stanze della Provincia e della Prefettura; ascoltando brani musicali ed arie della tradizione musicale italiana eseguiti da maestri concertisti o sostando ad ammirare quadri; poltrone; consolle; divani; stucchi e affreschi che fanno di Palazzo Ghilini una delle residenze più interessanti e artisticamente ricche del capoluogo. Nel corso del pomeriggio sono giunti il vescovo di Alessandria; monsignor Giuseppe Versaldi con il vescovo emerito monsignor Fernando Charrier e il questore Giovanni Scifo.La vice presidente della Provincia; Maria Rita Rossa ha sottolineato limportanza di aprire alla gente i luoghi dove si svolge la vita amministrativa che; con limpegno di tutti aiuta a svilupparsi e a crescere la nostra comunità. Inoltre; – ha detto la vice presidente Maria Rita Rossa abbiamo voluto dare laugurio di buon anno nel segno della cultura che rappresenta un aspetto ed un impegno importante per la crescita di tutta la società. Da parte sua; il vescovo di Alessandria; monsignor Giuseppe Versaldi; ha voluto evidenziare la concordanza fra le istituzioni religiose e civili che rappresenta un segno importante di speranza per la ripresa nel nuovo anno e di pace e concordia per le nostre popolazioni.Francesco Paolo Castaldo; prefetto di Alessandria; ha ricordato; invece; che nel palazzo aperto al pubblico quotidianamente si lavora alla ricerca di soluzioni per il bene della comunità; come è avvenuto in questi ultimi mesi di difficoltà economica ed occupazionale. Anche questo rappresenta un impegno per la costruzione della pace e della concordia nello sviluppo e nel progresso. Ai visitatori è stato offerto il panettone e lo spumante per brindare al nuovo anno.

Print Friendly, PDF & Email