Casale. Un libro per la biblioteca

0
425

Anche quest’anno la Biblioteca per ragazzi e ragazze “Emanuele Luzzati” diCasale Monferrato organizza il progetto lettura intitolato: Un libro per la Biblioteca.

Il progetto; come da tradizione; ha seguito l’ormai collaudato percorso cheprevede la distribuzione di una rosa di libri alle classi scolastiche che hanno aderito alprogetto; le quali; dopo averli letti; indicano l’autore preferito: il più votato è invitato adun incontro con gli alunni; mentre i testi rimarranno alle scuole per arricchire le propriebiblioteche.

Nell’anno scolastico 2009 – 2010 i ragazzi delle classi dell’ultimo triennio dellescuole primarie; avevano indicato come autore preferito Francesco Gungui con il librointitolato: Achille e la fuga dal mondo blu edito Mondadori.

Quest’anno; lo stesso progetto è stato rivolto ai ragazzi del biennio delle scuolesuperiori e ancora una volta è stato Gungui l’autore a ricevere il maggior numero dipreferenze; con il suo libro:L’importante è adesso edito da Mondadori. L’autore infatti;
dopo le avventure di Achille; protagonista del bestsellers 2008; tornava nel 2010 conquesto nuovo successo diretto al pubblico dei teeneger.

Francesco Gungui incontrerà il 14 maggio nell’Aula Magna del loro Istitutogli studenti delle classi 1aA Geometri; 2aB Commerciale e 2aA Grafico con gli insegnantiLaura Franchi; Renza Marinone e Giovanna Torti del Leardi e il 18 maggio le classi 1e
e 2e del Liceo Tecnologico Sobrero con le insegnanti Grazia Gaudio; Patrizia Rosso;Isabella Bocchio; Mariella Patrucco.

Di origini sarde; Gungui nasce a Milano nel 1980. Dopo la maturità classica;falliti alcuni tentativi di entrare all’Accademia di Belle Arti di Brera; dipinge per contoproprio; esponendo i lavori in vari locali della sua città. Frequenta con poca passione lafacoltà di Lettere Moderne; lavora come barista e come commesso; si iscrive alla scuola diArti Applicate del castello Sforzesco e poi al corso di laurea in Beni Culturali. Si laurea nel2004.

L’Autore con quest’ultima opera è riuscito; ancora una volta; a dare grandevigore alla letteratura giovanile; coinvolgendo ragazzi e ragazze in nuovi appassionantigeneri: l’iniziativa; che ha coinvolto più di duecento studenti – senza calcolare i semprenumerosi fruitori della “Luzzati” -; ha avuto un ottimo successo; oltre a un grande
contributo all’incremento della lettura e del sapere tra le giovani generazioni.

Print Friendly, PDF & Email