ALfestival, il festival latino-americano

0
694

La presentazione della prima edizione di “ALfestivAL – Festival LatinoAmericano” che si svolgerà ad Alessandria dal 5 al 7 luglio prossimi è l’oggetto della conferenza stampa odierna presso il Palazzo Comunale di Alessandria.

L’incontro si è svolto alla presenza di Davide Buzzi Langhi, Vicesindaco di Alessandria, Claudio Rossi, rappresentante dell’associazione Piacere DiVino, organizzatrice del Festival, Matteo Ferrari, Direttore Artistico del Festival, Andrea Taglietti, Direzione Artistica e Tecnica del Festival, e Federico Panico, collaboratore tecnico del Festival.

 

«Si concretizza l’idea, nata qualche anno fa, di creare un evento unico per la Città di Alessandria — ha dichiarato il Vicesindaco Davide Buzzi Langhie la specificità di questo Festival sta proprio nel fatto che sia dedicato alla cultura dei popoli dell’America Latina, alle tradizioni, al cibo, alle musiche.

Ecco le ragioni e i motivi ispirativi alla base della realizzazione della prima edizione del Festival LatinoAmericano per la Città e il territorio provinciale di Alessandria: una kermesse che è stata denominata “ALfestivAL LatinoAmericano”».

 

Ideato dall’associazione Piacere DiVino, il Festival — che ha ottenuto il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Alessandria – si avvale della collaborazione e organizzazione artistica di Matteo Ferrari, Andrea Taglietti e Luca Picotti e si articola nei giorni 5-6-7 Luglio in viale Milite Ignoto ad Alessandria.

Il progetto prevede l’apertura al pubblico dalle ore 18:00 e la chiusura alle ore 02:00.

Nell’area Festival ci sarà la possibilità di poter degustare piatti tipici dei Paesi Latino-Americani (con ricette argentine, brasiliane, peruviane etc.). Vi saranno due postazioni bar con sfiziosi cocktail e anche un’area più alla “portata di tutte le tasche” con panini, hamburger, pizza e farinata. Una zona della area Festival sarà adibita inoltre all’esposizione di banchi con diverse attività commerciali che proporranno al pubblico i propri prodotti.

Ultima, ma non ultima, la musica. Sono stati previsti molteplici piste da ballo in legno coperte dove potersi divertire ballando non solo musiche tipiche LatinoAmericane (come la Salsa, la Bachata, il Merengue, il Reggaeton…), ma anche spaziando in altri settori e generi musicali graditi agli appassionati della Kizomba, del Tango Argentino e del ballo Country che condurrà virtualmente i partecipanti nella vera “old” America.

 

«Tutte le serate del Festival – hanno sottolineato gli organizzatori Claudio Rossi, Matteo Ferrari,  Andrea Taglietti e Federico Panicosaranno caratterizzate anche da un particolare evento, un “party” dentro al party: dalle ore 00:30 fino alla chiusura dei cancelli, ci sarà il “Silent Party”. Si tratta di un’idea simpatica, coinvolgente e unica (il primo Silent Party per la Città di Alessandria) per potersi godere ancora qualche ora di musica senza disturbare chi, magari, stia già dormendo. Il Silent Party avverrà in totale sicurezza all’interno della area Festival, con un semplice noleggio di una cuffia wireless che trasmetterà la musica selezionata dai djs (tre canali di musica a scelta)».

 

L’evento fa specifico riferimento nel proprio titolo ad “ALfestivAL” per enfatizzare, mediante un piccolo gioco di parole, proprio la sigla della provincia alessandrina (AL) facilitando al contempo un simpatico passaparola dove l’aspetto grammaticale del moto a luogo (“al”) rimanda specularmente al luogo stesso in cui si svolge la manifestazione.

L’ingresso ad “ALfestivAL” prevede un prezzo di 2 euro a persona (adulti e bambini sopra i 6 anni).

L’organizzazione dell’evento si avvale del supporto di Stefano Velardi (per il coordinamento social sul web), di Federico Panico (per l’aiuto tecnico), e dello staff di www.bailaloco.it

 

Informazioni

Facebook ( www.facebook.com/alfestivallatino ) digitando nella ricerca “alfestival” (oppure “festival latino”) per avere tutti i dettagli e le novità della prima edizione dell’evento alessandrino.

Print Friendly, PDF & Email