A Silvano d’Orba auto e moto storiche all’insegna della solidarieta’

0
431
La presidente di 'Uspidalet', Alla Kouchnerova, mostra l'assegno firmato da Massimiliano Campora, presidente del Raduno

Anche quest’anno il grande cuore degli organizzatori e dei partecipanti al “Raduno di San Pancrazio per auto e moto storiche” batte per la Fondazione Uspidalet Onlus.

La manifestazione, giunta alla 16° edizione, ha visto una notevole partecipazione di iscritti che, sfidando il maltempo di questo maggio capriccioso, hanno sfilato per le vie di Silvano d’Orba, vivacizzando questo ridente comune dell’alto Monferrato con una finalità benefica che li ha contrassegnati fin dalla prima edizione, nel 2003. Ogni anno, infatti, il ricavato della manifestazione viene destinato a iniziative per l’infanzia e dal 2011 devoluto alla Fondazione Uspidalet Onlus.

Quest’anno, in particolare, sono stati raccolti 1.400 euro che la Fondazione ha finalizzato al progetto “Sguardo al futuro” per l’acquisto di una sofisticata videocamera digitale che permette di prevenire il rischio di distacco di retina nei bambini pretermine. Una apparecchiatura di ultimissima generazione del valore di 180.000 euro circa che rappresenta, in termini di tempo, l’ultimo progetto cui la Fondazione sta dedicando impegno ed energie.

Siamo molto riconoscenti agli organizzatori del Raduno e al presidente Massimiliano Campora – afferma Alla Kouchnerova, presidente della Onlus – che hanno trasformato questo appuntamento in una giornata all’insegna dell’amicizia e della solidarietà. Anche per noi, il Raduno di San Pancrazio è una piacevole tradizione e ritornare a Silvano d’Orba è un po’ come ritornare a casa dove ci attendono il sindaco Ivana Maggiolino, che ringrazio di cuore, e tutto il gruppo che lavora alla buona riuscita della manifestazione. Nonostante il maltempo, ancora una volta erano tutti presenti, organizzatori e partecipanti, numerosi e generosi come sempre e pronti a condividere il nostro nuovo progetto per i piccoli pazienti che è stato illustrato ai presenti dal dottor Andrea Coggiola della Struttura di Oculistica del nostro Ospedale. Un grazie di cuore a questi nostri sostenitori che, nel tempo, hanno contribuito concretamente alla realizzazione di importanti progetti come la TIN terapia intensiva neonatale, “Degenza a misura di bambino”, “Senti il mio cuoricino” e ora “Sguardo nel futuro”. Appuntamento, dunque, al prossimo anno, noi siamo già pronti!”.

 

Print Friendly, PDF & Email