Troppi posti liberi per le supplenze scolastiche

0
177

Molti posti da supplente sono ancora liberi in provincia. Le materie più tecniche hanno ancora disponibilità di posto; nonostante la convocazione di tutte le graduatorie provinciali e le cosidette ‘code’. In alcuni casi la disparità tra domanda e offerta è stata marcata (Paola D’Alessandro). Secondo la D’Alessandro gli insegnanti spesso non rispondono alle chiamate perché chi “ad esempio ha una laurea in matematica; a questo punto; preferisce fare altro. Una situazione sempre più evidente; come nel mondo del lavoro; dove molte professionalità sono completamente scoperte; nonostante la forte disponibilità di lavoro. Occorre cambiare mentalità e smettere; in Italia; di considerare alcuni istituti meno qualificati di altri e sfruttare le occasioni date dal mercato; senza seguire mode o preconcetti.” Il problema però; secondo i sindacati; “è che queste persone preferiscono andare in posti meglio pagati”; ha spiegato Maria grazia Penna della Cisl; “diversamente non ci troveremmo davanti a situazioni di questo tipo”. Fatto sta che sono da assegnare le supplenze di molte cattedre: matematica; francese; spagnolo e sostegno alle medie; discipline meccaniche e plastiche; geografia; topografia; dattilografia e stenografia; conversazione in tedesco; esercitazioni agrarie e tessili e laboratorio per le superiori. Ora le nomine mancanti saranno fatte dalle singole scuole nel caso di un solo posto vacante. Negli altri casi; per le medie; provvederà il Pascoli di Valenza; per il francese l’istituto comprensivo di Cerrina; per il sostegno alle medie l’istituto di Viguzzolo; per le discipline meccaniche alle superiori; l’istituto Sobrero; per geografia sempre alle superiori il Ciampini di Novi; per il laboratorio di chimica l’Itis di Tortona. “Tutte le operazioni per l’assegnamento delle cattedre; comunque – ha spiegato ancora il provveditore – saranno effettuate entro il 13 settembre per garantire il regolare svolgimento delle lezioni.”

Print Friendly, PDF & Email