Tre muratori valenzani denunciati per estorsione

0
497

Tre muratori; Giuseppe Lagani; Giuseppe Umberto Pagliaro e Giovani Orso; residenti a Valenza; sono in attesa di processo con l’accusa di estorsione e sequestro di persona; e a Pagliaro anche Pagliaro anche il porto abusivo di coltello a serramanico; agli altri due l’illecita detenzione Di munizioni.La vicenda che li ha portati a dover comparire d’innanzi al giudice è avvenuta il 10 agosto 2010; dopo che il loro collega romeno Alin Vasile Mascaliuc; lamentandosi di una mancata retribuzione da parte del datore di lavoro; sottrasse dal cantiere materiale dal valore di 50.000 euro. Secondo l’accusa; i tre scoprirono l’accaduto e costrinsero il collega a restituire la refurtiva con la violenza. Mascaulic racconta di essere stato prelevato a forza da un bar di Cassine; da lì venne trasportato a Valenza contro la sua volontà; e durante il tragitto gli fu puntata una pistola in bocca e sulla tempia; per ‘persuaderlo’ a indicare dove fosse la refurtiva. Poi fu legato ad una sedia con del nastro adesivo e venne esploso un colpo in aria. I tre muratori si difendono dalle accuse: «Abbiamo collaborato con i carabinieri per fermare un ladro; l’abbiamo trattenuto in attesa dell’arrivo della polizia». Spetterà ai giudici decidere chi ha ragione.

Print Friendly, PDF & Email