Tortona: risolto l’acquisto dell’impianto distribuzione del gas

0
308

Questo pomeriggio; in seduta pubblica; si è proceduto all’apertura delle buste pervenute per l’acquisto dell’impianto di distribuzione e misura del gas naturale (impianti e reti per il servizio di distribuzione del gas naturale) compreso nel patrimonio della società A.T.M. s.p.a.; in liquidazione e per l’acquisto delle partecipazioni azionarie detenute dal Comune di Tortona e da Iren Emilia S.p.A. nella società ASMT Servizi Industriali S.p.A..

L’impianto di distribuzione e misura del gas naturale (impianti e reti per il servizio di distribuzione del gas naturale) se lo è aggiudicato la società Ariet S.r.L. di Voghera con un’offerta economica pari a 3.662.179;41 euro; a fronte del prezzo posto a base di gara che era pari a 3.662.160;00 euro.

Le partecipazione azionare detenute dal Comune di Tortona e da Iren Emilia S.p.A. nella società ASMT Servizi Industriali S.p.A. se le sono aggiudicate le società Ariet S.r.L. di Voghera e ASM Voghera; con un’offerta cumulativa economica pari a 7.913.249;70 euro (di questi 4.368.024;02 andranno al Comune di Tortona).

Il prezzo posto a base di gara ammontava a 7.913.206;18 euro; cifra che scaturiva dalla somma dei valori economici; al 31 dicembre 2011 risultanti dalla Relazione di Stima del 20 marzo 2012 redatta dal ragioniere Carlo Angelo Sirocchi; della quota di capitale sociale detenuta dal Comune di Tortona; ridotta del 20 per cento a seguito dell’asta deserta; e pari a 4.368.000;00 euro; e della parte detenuta da Iren Emilia spa; anch’essa ridotta nella stessa percentuale; pari a 3.545.206;18 euro.

In entrambi i casi; come previsto dal Codice dei contratti siamo ancora in fase di aggiudicazione provvisoria; al termine dei controlli previsti dalla normativa si procederà all’aggiudicazione definitiva.

Per quanto riguarda la procedura relativa all’impianto di distribuzione e misura del gas naturale (impianti e reti per il servizio di distribuzione del gas naturale) sarà la società A.T.M. S.p.A. ad incassare i 3.662.179;41 euro.

Il prezzo di vendita dovrà essere versato; in un’unica soluzione; al momento della stipulazione dell’atto di compravendita; ovvero entro e non oltre sessanta giorni dall’approvazione dell’aggiudicazione definitiva.

A.T.M. S.p.A. con l’incasso della vendita proseguirà con la chiusura della procedura di liquidazione; pagando i suoi creditori. La cifra che avanzerà verrà ridistribuita tra i soci in base alle quote possedute.

Per quanto riguarda la procedura relativa alle partecipazioni azionarie detenute dal Comune di Tortona e da Iren Emilia S.p.A. nella società ASMT Servizi Industriali S.p.A. l’aggiudicazione definitiva è subordinata all’esito negativo del procedimento di esercizio del diritto di prelazione da parte degli altri soci di “ASMT Servizi Industriali S.p.A.” nonché al gradimento del Consiglio di Amministrazione di “ASMT Servizi Industriali S.p.A.”; secondo quanto previsto dallo Statuto della Società “ASMT Servizi Industriali S.p.A.”.

Ad aggiudicazione definitiva le società Ariet S.r.L. di Voghera e ASM Voghera stipuleranno con le parti venditrici – Comune di Tortona e Iren Emilia S.p.A. – un unico contratto di compravendita.

Sono soddisfatto dell’esito della gara e ancor più perché l’acquirente; in parte; è una società pubblica di un Comune vicino e certamente ha le sensibilità che un sistema pubblico deve avere sia nei confronti dei cittadini che dei dipendenti – commenta il Sindaco; Massimo Berutti -. Questo è il frutto di un lavoro che ha visto in prima linea il sottoscritto e l’assessore alle Società Partecipate; Daniele Calore; con un gioco di squadra che ha coinvolto la Giunta e i Consiglieri. Il mio grazie va ai dirigenti e ai funzionari che; nonostante gli attacchi; le critiche e le difficoltà; hanno lavorato a testa bassa per creare le condizioni oltre a raggiungere gli obiettivi”.

Sono soddisfatto per l’alienazione anche perché possiamo liquidare la società ATM che pesava come un grosso macigno sul bilancio del Comune – dichiara l’assessore alle Società Partecipate; Daniele Calore -. In questo modo; considerando anche la vendita dell’ex Mercato Coperto e di Palazzo Leardi; abbiamo sanato quasi tutto il disavanzo”. “Nel 2012; però; con grosso rammarico; abbiamo gravato sui cittadini con un’elevata pressione fiscale che auspichiamo; già dall’anno prossimo; di poter allentare. Insomma; non tutti i sacrifici sono stati vani”.

Print Friendly, PDF & Email