TORNARE IN FORMA: ULTIMA CHIAMATA…

0
300

Tante; troppe volte ci si illude di dimagrire – e perdipi nei punti giusti – sottoponendosi a diete severe o difficili da seguire per la loro complessit. Chi dietologo non ; e non ha voglia di complicarsi la vita (e la gi noiosa routine della spesa quotidiana) con calcoli complicati di calorie e grassi; pu seguire il buonsenso e ridurre la dose di cibo; di qualunque cibo si tratti. Spesso la risoluzione dei problemi tutta in una serie di piccoli accorgimenti; semplici; ma infallibili. Pane e dolci? Riducete la dose quotidiana; meglio se gi all’acquisto; stesso discorso per la brioche al bar (concedetevela solo una volta ogni tanto). Se non riuscite a fare a meno dell’aperitivo preferite stuzzichini a base di verdure a julienne tralasciando olive; noccioline; pistacchi e le famigerate patatine. Vino e birra sono un collante simpatico per i momenti conviviali e non si pu fare sempre i virtuosi? Anche qui vale il discorso delle quantit dimezzate. Concetto da applicare anche ai fornelli: via il burro; o ridotto ai minimi termini; met olio su insalate e carpaccio (la dose ottimale dell’olio un cucchiaio da minestra al giorno); biscotti a colazione? Meglio le fette biscottate con cereali o integrali. Se proprio non vanno gi; esistono ottimi biscotti ‘senza colesterolo’; senza grassi; integrali e chi pi ne conosce lo dica. Attenzione ai ‘colpi di testa’: inutile digiunare un giorno se quello prima avete sbranato cioccolato e bign… Calorie e grassi si ‘attaccano’ molto di pi e resistono a digiuni a oltranza prima di essere eliminati. Gli esperti consigliano anche di non andare a fare la spesa quando si digiuni: l’appetito un cattivo (e troppo zelante) consigliere; olfatto e vista sono preda di tentazioni che; diversamente; non avrebbero effetto. Bene lo sanno gli addetti ai lavori che dispongono strategicamente i vari prodotti sui bancali dei supermercati.

Print Friendly, PDF & Email