TARASSACO… o denti di leone?

0
251

Da bambino andavo con mia nonna nei campi a raccogliere i denti di leone…Era un evento che segnava l’arrivo della primavera e preannunciava i forti sapori di frittelle e insalate stagionali. Ora tutti sanno che il vero nome dei nostri amati soffioni; denti di cane o di leone che dir si voglia; TARASSACO e; con il ritorno delle tradizioni e la diffusione delle erboristerie; sono ben note anche tutte le sue svariate propriet. Ma parlando di cucina; forse il caso di ricordare qualche preparato a base di questa caratteristica erbetta. Intanto ricordatevi che; per insalate e minestre; occorre non esagerare nelle quantit (data la tendenza sull’amarognolo). Riguardo alle frittelle; sappiate che ne esistono due versioni: una salata; con le foglie; e una dolce; con i fiori. Per tutto il resto; chiedete alle vostre nonne; oppure ispiratevi alle due ricette seguenti. Buon appetito! Insalata di UOVA E DENTI DI LEONE INGREDIENTI: 400 g di foglie di tarassaco; 4 fette di pancetta affumicata alte circa 1/2 cm; 4 uova; 4 fette di pane da toast; erba cipollina; olio extra vergine di oliva; aceto; sale; limone; pepe Pulire il tarassaco; lavarlo; sgocciolarlo con cura e disporlo in una terrina. Rassodare le uova; sgusciarle e tagliarle a fette. Far rosolare la pancetta e il pane; ridotti a dadini; in poco olio; con l’erba cipollina tritata. Unire il tutto ai denti di cane; condendo con una salsa preparata con olio; aceto; sale; pepe e una spruzzata di limone. RISOTTO AI DENTI DI LEONE Ingredienti: 300 g di riso; 400 g di foglie di tarassaco; 120 g di panna da cucina; 1 cipolla; 1/2 gambetto di sedano; 1/2 carotina; brodo di verdure; olio extra-vergine d’oliva; 1/2 bicchiere di vino bianco; sale; zafferano; parmigiano grattugiato Lavare il tarassaco e lessarlo per qualche minuto. Strizzarlo e farlo saltare in padella con olio e 1/2 cipolla; quindi sminuzzarlo. In una casseruola preparare il classico soffritto e tostare il riso. Bagnare con il vino bianco; far evaporare; unire i denti di leone; salare e coprire con il brodo;cuocendo a fuoco medio. Verso fine cottura; aggiungere una bustina di zafferano. Terminare mantecando il risotto con la panna e il parmigiano.

Print Friendly, PDF & Email