SUOR ELVIRA TORNA ALLE ORIGINI

0
374

Sotto un cielo azzurrissimo e un caldo soffocante – solo a volte interrotto da un refolo d’aria provvidenziale – si svolta la cerimonia di inaugurazione ufficiale della Comunit Cenacolo; una delle case di Suor Elvira (almeno 50 nel mondo; dedicate al recupero di ragazzi che hanno avuto problemi di tossicodipendenza).Gi in funzione dall’autunno scorso la comunit; composta all’incirca da 13 ragazzi; ha eseguito vari lavori di restauro e ristrutturazione fino ad arrivare a domenica 4 luglio; (memoria del beato Pier Luigi Frassati) al quale stata intitolata la casa. In localit san Zeno; collina di Bassignana (dove fra l’altro nata la stessa Suor Elvira); la propriet stata recuperata grazie all’intervento della famiglia Seymandi; noti in citt per il loro operato cristiano. Per chiudere un cerchio; iniziato con la tragica scomparsa del terzogenito Matteo; i Seymandi hanno voluto onorare Ges nella memoria del figlio scomparso 11 anni fa mentre scalava una cima del Monte Bianco. Grande emozione in tutta la diocesi per l’evento; Monsignor Versaldi ha officiato la Messa; insieme ad altri sacerdoti; alla presenza delle suore dell’Ordine e della stessa Suor Elvira che non ha potuto esimersi dalla commozione nel rivedere volti e luoghi tanto cari della sua giovent. La riposizione del Santissimo Sacramento nella bella cappellina della casa ha segnato il momento pi emozionante dell’intera giornata. Preghiera; lavoro; e ancora preghiera sono le regole che Suor Elvira ha istituito nelle sue comunit per illuminare con la Parola di Ges e l’Adorazione Eucaristica; i cuori e le menti; rendendo cos fecondo l’operato di chi vuole seguire il Vangelo aiutando e cooperando alla pace comune. Alla toccante cerimonia seguito un momento conviviale in cui gli ospiti hanno avuto modo di visitare la bella comunit e apprezzare maggiormente l’atmosfera di solidariet.

Print Friendly, PDF & Email