Si riunita la Consulta per la salvaguardia della sanit acquese

0
479

Venerdì 14 Dicembre si è nuovamente riunitala Consultaperla Salvaguardia della Sanità Acquese alla presenza di tutti i componenti e del Dottor Piero Grassano; primario del reparto di Ginecologia/Ostetricia; unica assente giustificata;la Dottoressa PieraCerqueti.

La Consulta ha voluto riprendere alcune notizie riportate dagli organi di stampa per poter fare degli aggiornamenti e delle precisazioni:con riferimento alla problematica della temporanea assenza di parte del personale medico del reparto di Ginecologia/Ostetricia il Dottor Grassano riferisce di avere sottoposto il caso all’Amministrazione Sanitaria che ha prontamente risolto il problema mediante l’assegnazione di un’unità medica che consentirà il regolare svolgimento dell’attività. Il Dott. Grassano e i membri della Consulta tutti esprimano grande soddisfazione.

Altro plauso all’Amministrazione Sanitaria per quanto riguarda il progetto per l’intensità di cura per l’area chirurgica: il nuovo modello sarà operativo dal nuovo anno e permetterà un’ assistenza differenziata secondo le esigenze cliniche assistenziali del paziente.

Questa soluzione permette di mantenere sei specialità chirurgiche e il migliore utilizzo delle risorse a disposizione: traguardo non indifferente in un momento di crisi e di tagli.

Per quanto riguarda; invece; il progetto per l’intensità di cura; vista l’importanza fondamentale del mantenimento dei due reparti di cardiologia e rianimazione nel contesto dell’ospedale cardine; la consulta auspica che prima che vengano prese decisioni definitive in merito; possa prender visione del progetto al fine di poter esprimere una propria valutazione evidenziando eventuali criticità nell’ottica di contribuire ad una soluzione delle stesse; se possibile; nell’interesse della salvaguardia dei servizi e della loro qualità.

Print Friendly, PDF & Email