Russia: aereo si schianta su una strada; almeno 44 vittime

0
142

MILANO- Sono almeno 44 i morti nell’incidente aereo che si è verificato nei pressi dell’aeroporto di Petrozavodsk in Carelia; nord-ovest della Russia non lontano dal confine con la Finlandia. A bordo si trovavano 52 passeggeri: 44 hanno perso la vita e otto sono rimasti feriti e versano in gravi condizioni; ha riferito un responsabile del ministero per le Emergenze. Tra le vittime si sono otto stranieri e un arbitro internazionale di calcio di nazionalità russa; il 38enne Vladimir Pettai. INCIDENTE- Un Tupolev-134 della compagnia RusAir ha cercato di atterrare poco prima della mezzanotte (le 21;40 di lunedì ora italiana) su un’autostrada ad appena un chilometro dallo scalo. L’impatto ha spaccato in due la fusoliera del velivolo; che poi ha preso fuoco. NEBBIA- La sciagura aerea è stata con ogni probabilità causata da un errore del pilota: lo ha dichiarato il vice primo ministro russo; Serghei Ivanov; in visita a Parigi. Secondo Ivanov; l’incidente assomiglia a quello di Smolensk ; dell’aprile 2010 in cui morirono l’allora presidente polacco; Lech Kaczynski; e una folta delegazione ufficiale polacca. Al momento dello schianto la visibilità nella zona era molto limitata da una fitta nebbia; e pare che l’illuminazione antinebbia della pista d’atterraggio non funzionava correttamente. Il volo effettuava ilcollegamento tra Mosca e Petrozavodsk; la capitale della Carelia. Le due scatole nere sono state ritrovate.

Print Friendly, PDF & Email