Rinviate a giudizio 7 persone grazie a un’indagine della Guardia di Finanza

0
388

Sulla scorta degli elementi probatori acquisiti dagli uomini del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Alessandria nel corso di una complessa e articolata indagine di polizia giudiziaria; avviata nel 2008 e condotta attraverso indagini tecniche; quali intercettazioni telefoniche e ambientali; supportate dall’ausilio di strumenti di localizzazione satellitare; l’Autorità Giudiziaria inquirente ha recentemente chiesto il rinvio a giudizio di 7 persone; di varia nazionalità; per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti; in prevalenza cocaina e hashish.

Quattro membri dell’organizzazione sono finiti in carcere perché colti in flagranza di reato mentre trasportavano la droga destinata al mercato locale. Sequestrati in più occasioni oltre un chilo tracocainae hashish; e 2 autovetture utilizzate per il trasporto.

L’organizzazione criminale; capeggiata da due soggetti di nazionalità marocchina di cui uno soprannominato “Khikhi” ; da cui deriva il nome dato all’operazione; si riforniva di stupefacente nel capoluogo lombardo; dove operava un loro amico e connazionale in grado di procurarsi significativi quantitativi di cocaina e hashish.

Giunto ad Alessandria; lo stupefacente veniva ceduto ai numerosi consumatori; molti dei quali abituali; residenti in città e in Provincia; appartenenti a tutti i ceti sociali e a tutte le fasce d’età; oppure ridistribuito ad altri soggetti per la successiva rivendita su altre piazze locali.

Oltre alle persone arrestate e denunciate; sono state quindi numerose le persone individuate e segnalate all’Autorità Prefettizia quali abituali consumatori di sostanze stupefacenti.

Per reati inerenti l’immigrazione clandestina; sono stati infine denunciati i proprietari di un alloggio sito in Alessandria; concesso in locazione; a titolo oneroso; ad uno dei principali indagati; privo di titolo di soggiorno.

Print Friendly, PDF & Email