Rapina nella farmacia del consigliere Barozzi e della collega incinta

0
208

Rapinano la farmacia Barozzi di Cassano e rinchiudono le dottoresse nel bagno; per poi fuggire con un bottino di circa 1500 euro. È accaduto sabato sera poco dopo le 19 quando la titolare della farmacia; Gabriella Barozzi; si stava accingendo alle operazioni di chiusura. Con lei c’era l’assistente; Chiara Bellingeri che si trova in stato di avanzata gravidanza. Due individui; uno indossava un passamontagna nero ed era armato di taglierino mentre il complice aveva il volto celato da un bavero; hanno intimato alla titolare di aprire la cassa e di consegnare il denaro. Sia la dottoressa Barozzi; che riveste la carica di consigliere comunale a Gavazzana che l’assistente; sono state obbligate sotto la minaccia dell’arma a consegnare anche le borsette contenenti i portafogli e gli effetti personali. Poi sono state costrette ad entrare nel gabinetto; i malviventi hanno detto loro di non uscire prima di una decina diminuti. «Avevo il timore che qualcosa del genere potesse un giorno accadere e purtroppo è successo – ha raccontato la dottoressa Barozzi. – Per questo avevo fatto sparire la chiave del bagno. Di solito le vittime di rapine vengono rinchiuse lì. Così siamo riuscite ad uscire; a recuperare i nostri telefoni cellulari e abbiamo potuto dare immediatamente l’allarme; anche se non è servito a nulla». Quando sono arrivati i carabinieri dei rapinatori non c’era ormai più traccia.

Print Friendly, PDF & Email