Ovada. Si sostituisce al titolare malato ed evade per oltre 2 milioni di euro

0
165

I Finanzieri della Brigata di Ovada hanno scoperto e denunciato per occultamento o distruzione della documentazione contabile; l’amministratore di fatto di una società con sede operativa nell’ovadese; attiva nel settore del trasporto per conto terzi.

Società; nata nel 2009; che peraltro non ha mai provveduto ad adempiere agli obblighi fiscali di dichiarazione dei redditi e versamento delle imposte dovute.

Le indagini; svolte anche attraverso l’approfondita analisi della documentazione bancaria rinvenuta nei locali aziendali nonché di una serie di controlli eseguiti nei confronti di clienti e fornitori della società volti a quantificare l’entità dei rapporti intrattenuti; hanno portato così alla luce redditi non dichiarati per un ammontare complessivo superiore ai 2 milioni e 200 mila euro.

La persona denunciata; dipendente dell’impresa; non ricopriva alcuna carica societaria ma; approfittando della malattia del legale rappresentante successivamente deceduto; ne aveva di fatto rilevato le mansioni; gestendo in toto l’attività dell’azienda.

Non era però intenzionato a pagare le imposte e per questo non solo non aveva provveduto agli obblighi fiscali ma aveva tentato di far sparire ogni traccia; documentazione contabile compresa; che potesse far risalire ai suoi affari. A nulla sono tuttavia valsi tali accorgimenti di fronte ai tanti elementi raccolti dai finanzieri nel corso delle indagini finanziarie e delle verifiche compiute presso i clienti dell’azienda e che sono ora a base della segnalazione effettuata all’Agenzia delle Entrate per il recupero a tassazione dei tributi evasi.

Print Friendly, PDF & Email