La strana sindrome dello stadio Moccagatta

0
249

Lo dicono i fatti: negli ultimi anni i grigi; nello stadio di casa; fanno fatica. Non un mistero che il primo posto della stagione scorsa sia stato ottenuto facendo pi punti in trasferta; ed sotto gli occhi di tutti (anche in questa pagina) che nella classifi ca attuale pesino di pi i punti realizzati lontano dal ‘Moccagatta’.Ad un primo sguardo i punti casalinghi sono 7 su 11; ma ricordiamoci che le prime due gare con Pro Patria e Pergocrema; entrambe vinte; sono state giocate ad Ivrea; stante l’indisponibilit dell’impianto mandrogno. Allora; a conti fatti; i punti totalizzati al ‘Mocca’ sono; anzi; uno solo in due gare (Figline e Como). Ben vengano allora i 6 punti del campo neutro; che peseranno tanto a fi ne stagione; ma la prospettiva quella di giocare altre 13 partite nello storico stadio alessandrino; quindi bisogna venirne a capo. E non una cosa facile. L’ostacolo di natura evidentemente psicologica; come confermano le prestazioni degli stessi giocatori; troppo differenti una dall’altra fra gara esterne ed interne; e meno male che nell’ultimo turno arrivata la vittoria di Monza (un po’ di fortuna non guasta mai). L’unica medicina; come sempre nel calcio; la vittoria; che ci auguriamo arrivi il 25 ottobre contro il Viareggio; ma resta da capire come mai lo stadio; questo stadio; pesi cos tanto sui giocatori. Sar la citt? Sar la gente? Sar l’aria? Chiss. Anche questa potrebbe essere una caratteristica dell’alessandrinit. Forza grigi!

Print Friendly, PDF & Email