Il FUCUS: unalga miracolosa?

0
390

Si avvicina la bella stagione e viene naturalmente voglia di rimettersi un po’ in forma; compensandi magari agli eccessi di dolci e pietanze pasquali. Iniziamo allora la primavera; parlando di integratori dietetici; in particolare; in questo numero;di un alga: il FUCUS. Viene venduto nel mondo in capsule; tavolette; gocce e cerotti; come prodotto dimagrante; ma davvero efficace come si dice? Di certo toglie l’appetito; anche se non scommettiamo che sia in grado di accelerare il metabolismo. In Italia sono diffuse in particolar modo le tavolette e pastiglie; che si presentano come integratori in grado di favorire la perdita di peso. Ma il fucus presente anche in alcuni cerotti (mescolato magari a caffeina; carnitina; erbe ed oli essenziali); da applicare sulla pelle; notevolmente efficienti – sembra – nella rimozione degli accumuli adiposi e nella normalizzazione dell’aspetto estetico delle zone con cellulite. E c’ chi ha dichiarato che "l’alta concentrazione di fucus stimola l’attivit ormonale della tiroide accelerando il metabolismo e favorendo; di conseguenza; un consumo pi veloce delle calorie e del grasso in eccesso". Ma di cosa si tratta in pratica? Il fucus vesiculosus (nome completo); conosciuto anche come quercia marina; un’alga bruna che viene raccolta principalmente sulle coste dell’Atlantico; seccata e poi venduta. Gli estratti dell’alga devono contenere non meno dello 0;05 per cento di iodio totale e non meno dello 0;02 per cento di iodio combinato con proteine.COSA CONTIENE – Lo iodio che si trova nel fucus veniva estratto in passato per la cura del gozzo. Oggi utilizzato come stimolante in fitoterapia; anche se l’azione dei prodotti contenenti fucus sulla tiroide; e quindi sull’accelerazione del metabolismo; supposta ma non dimostrata. L’acido alginico invece l’elemento a cui il fucus maggiormente deve la sua fama. Si tratta di una sostanza gelatinosa che; assunta insieme a molta acqua; riempie lo stomaco togliendo l’appetito e viene quindi prescritto per aiutare chi deve seguire una dieta. La massa che la sostanza forma una volta ingerita anche un utile tampone nella cura dell’esofagite da reflusso.La fucodina; insieme ad altre sostanze con composizione simile (polisaccaridi); un elemento in grado di ridurre i grassi che si trovano nel sangue ed indicata; quindi; per le persone con livelli di colesterolo troppo alti (in aggiunta alla terapia specifica che il paziente segue).Il florotannino e i polifenoli hanno invece un’azione antinfiammatoria: sono utili come decongestionante delle vie aeree e in particolare per la cura della bronchite cronica. Anche in questo caso il fucus in polvere il rimedio pi indicato dai fitoterapeuti. A COSA SERVE – Nei modi in cui viene commercializzato da anni; il Fucus sicuramente utile per ridurre l’appetito e il colesterolo nel sangue e come rimedio antinfiammatorio. Ma se via aspettate miracoli; probabilmente resterete delusi: in uno studio del 1996; effettuato in Brasile; non vennero infatti riscontrate differenze di dimagrimento tra il gruppo test a cui venne somministrato il Fucus ed il gruppo a cui venne dato invece soltanto un placebo.Come in tutte le cose; comunque;a voi la scelta.

Print Friendly, PDF & Email