Gavi: Donna cade in uno scavo

0
198

Il procedimento; per il quale Pierpaolo Bagnasco (capo dell’ufficio tecnico del Comune di Gavi e vice sindaco di Stazzano) e Francesco Bazzano (titolare della ditta che ha fatto i lavori) sono accusati di lesioni colpose; è partito da una querela contro ignoti presentata da Elena Botta di Gavi. La donna era caduta tempo fa nel fosso dello scolo delle acque di via Cavalieri di Vittorio Veneto; dove abita; fratturandosi una spalla. Si è sottoposta a un’operazione chirurgica e per diversi mesi non è riuscita a muovere il braccio. Senza esito la richiesta dei danni che la donna sostiene di aver presentato al Comune; ritenuto responsabile. Da qui la denuncia penale e civile. Bagnasco è sotto accusa come capo dell’ufficio tecnicoche doveva controllare i lavori di asfaltatura di via Cavalieri; eseguiti dalla Val d’Orba; Bazzano; come titolare della ditta avrebbe lasciato uno scalino vicino al fosso; causa della caduta. Bagnasco è difeso da Tino Goglino; Bazzano da Giovanni Caniggia; Botta da Enrico Loasses. Il 19 gennaio 2012 saranno ascoltati cinque testimoni.

Print Friendly, PDF & Email