E INIZIATA LA COSTRUZIONE DEL MONUMENTO AL GARIBALDINO DI LITTA PARODI

0
278

Proprio in questi giorni è stato ultimato; da parte dello scultore; il calco in gesso del busto del garibaldino. Agli inizi di settembre sarà poi effettuata la fusione a cera perduta nel bronzo e quindi l’opera verrà consegnata dalla ditta “Tagliafico Arredi Urbani” di Genova al Gruppo AMAG che; tramite il Presidente Lorenzo Repetto; l’ha commissionata. Il busto verrà poi collocato in evidenza in primo piano su una lapide marmorea con le relative incisioni; che verrà applicata sulla facciata delle Scuole Elementari “Bravetta”: sarà simile a quello che lo stesso Gruppo AMAG ha realizzato per il Sen. Teresio Borsalino e che oggi fa bella mostra al primo piano del Municipio. “Sta dunque prendendo forma il monumento al Garibaldino di Litta Parodi – commentano positivamente Mario e Piercarlo Bocchio; rispettivamente Consigliere Comunale e Direttore AMIU e Presidente del locale “Circolo Ricreativo” – Anche nel sobborgo di Litta Parodi arriveranno ufficialmente le iniziative per ricordare i 150 anni dell’Unità d’Italia” “Ringraziamo il Sindaco Piercarlo Fabbio per aver favorevolmente accolto la nostra proposta – ribadiscono- Litta potrà così; per la prima volta in assoluto; onorare il suo Garibaldino; sinora personaggio sconosciuto ma che seppe ritagliarsi un ruolo di primo piano addirittura nella nostra storia patria”. Sono state le ricerche storiche effettuate da Natalino Ferrari ad aver portato alla luce Giovanni Battista Balza; nato a Litta Parodi; che militò nell’ Esercito garibaldino. Lo scorso anno la Signora Divina Arvigo Baralis; moglie del defunto nipote del garibaldino Balza; aveva donato alla Città di Alessandria il suo berretto originale; conservato in ottimo stato. La consegna era stata fatta dalla Signora Arvigo Baralis nelle mani del Sindaco Piercarlo Fabbio nel corso di una semplice cerimonia alla quale era intervenuto anche lo stesso Consigliere Bocchio che aveva curato l’evento insieme a Natalino Ferrari. Oggi i due hanno dato vita ad un vero e proprio Comitato per il 150 anni dell’Unità d’Italia a Litta; che ha trovato in Piercarlo Bocchio un importante sostegno. “Proprio quest’anno in cui si celebra l’Unità d’Italia – sottolinea il Sindaco Fabbio – conservare questo importante cimelio e aver previsto il busto a Litta Parodi assume un significato ancora più profondo”. Il berretto; al fine di poter essere esposto al pubblico; è stato affidato alla Società di Storia Patria ed Archeologia; in onore del Dott.Piero Crespi che scrisse il necrologio del garibaldino Balza in occasione della sua sepoltura; avvenuta nel Cimitero della nostra città. “Giovanni Battista Balza – spiega Natalino Ferrari – il 18 giugno 1869 ricevette dall’allora Sindaco di Alessandria l’autorizzazione di fregiarsi dell’onorificenza per l’Indipendenza e l’Unità d’Italia istituita con Regio Decreto del 4 marzo 1865. Si arruolò giovane volontario nelle fila garibaldine; seguendo l’Eroe dei due Mondi nelle sue eroiche e gloriose campagne. Ferito a Bezzecca nel 1866 dopo aver combattuto con tutto l’amore della sua giovinezza palpitante per la riscossa nazionale; venne fatto prigioniero ed internato a Vienna. Patriota ardente; uomo probo ed integerrimo; era decorato con la medaglia al valore”. “Ringraziamo l’Amministrazione Comunale – affermano il Consigliere Bocchio; Piercarlo Bocchio e Natalino Ferrari – perché in seno alla diverse manifestazioni ideate nella nostra città per tale evento; Alessandria rivolgerà anche un’iniziativa in favore di questo nostro illustre concittadino dell’Esercito di Garibaldi. Il busto del miliziano verrà collocato nelle Scuole Elementari di Litta Parodi alla fine di settembre e nell’occasione; oltre ad una solenne cerimonia con l’ausilio anche di una banda musicale militare; verrà altresì organizzato un convegno storico. Oltre al Sindaco; esprimiamo la nostra riconoscenza anche a chi ha reso possibile tutto ciò; il Presidente del Gruppo AMAG; Lorenzo Repetto”.

Print Friendly, PDF & Email