Dopo il maltempo si contano i danni allagricoltura

0
349

Dopo il maltempo dell’altra sera; accompagnato da forti piogge; hanno provocato molti danni alle colture agricole.Particolarmente colpite dal maltempo sono state le zone dell’Ovadese e – nuovamente; dopo le grandinate di una settimana fa – la Valle Cerrina. Il maltempo è riuscito a rompere i rami degli alberi da frutta facendo cadere a terra pesche; pere; prugne e albicocche in fase di maturazione e quasi pronte al raccolto. I danni ci sono stati anche a terra come meloni; angurie e pomodori. La paura degli agricoltori è la grandine; arriva l’allarmedalla Coldiretti; che suggerisce di proteggeri le proprie produzioni conreti antigrandine; al momento ancora poco diffuse.Il ritorno delmaltempo in questo periodo si verifica dopo una primavera che si è classificata al quinto posto tra le più calde degli ultimi 210 anni. Dopo i sopralluoghi compiuti in provincia; concludono dalla Coldiretti che dopo il forte vento di ieri che ha spaccato molti pioppi e scoperchiato capannoni; in pochi minuti molti produttori agricoli hanno visto andare in fumo il loro lavoro di un intero anno; che gli ha portato via impegno e fatica.In molti comuni del Monferrato sono intervenuti i vigili del fuoco; un albero è caduto su una strada di Ozzano; mentre a Pomaro il vento ha abbattuto due pali della luce.Una vetrata è stata danneggiata a Casale.

Print Friendly, PDF & Email