Dalle agenzie di viaggio al turismo sul web

0
393

Di norma il suo nome viene associato all’Alessandria Calcio; all’ascesa che la squadra alessandrina ha avuto in questi ultimi anni passando dalla categoria dilettanti alla Prima Divisione (o serie C1).Ma Gianni Bianchi (foto sopra) prima di essere presidente dell’Alessandria Calcio; anche un noto imprenditore della nostra provincia che dal 1983 ha dedicato le sue energie e la sua passione alla filiera turistica; in particolare al mondo dei viaggi. A chi ormai ha quasi trent’anni di esperienza in questo settore; domandiamo come cambiato il modo di viaggiare degli italiani in questo ultimo decennio. “ stata una continua evoluzione” afferma Bianchi. “Inizialmente le vacanze erano per pochi; le vetrine erano addobbate con grandi pannelli che impedivano di vedere chi entrava in agenzia; poi si passati ai viaggi per tutti; dove pi nessuno rinunciava alla settimana estiva di vacanza (a volte anche a quella invernale) e la comunicazione cambiata; partendo di nuovo dalle vetrine dove le novit venivano messe in anteprima tramite locandine e tutti potevano leggere o vedere l’offerta del giorno. Poi c’ stato l’arrivo del web”. E adesso in quale direzione stiamo andando? “Oggi pi che mai stiamo vivendo un altro momento di transizione. I clienti continuano ad avere voglia di conoscere; di viaggiare; di vedere posti nuovi; magari l’investimento per il singolo viaggio leggermente diminuito; ma il desiderio di evasione sempre presente. Il web ha cambiato i ritmi di prenotazione; di scelta e di informazione; ma la figura dell’agente di viaggio ancora molto radicata in Italia. Tramite l’online possibile visionare video; foto della localit prescelta; leggere commenti sulle strutture; ma per essere seguiti dall’inizio fino alla fine del viaggio sempre meglio far affidamento su una persona fisica; presente per ogni evenienza”. Quindi come sar il turista del futuro? “ difficile da descrivere un ipotetico futuro turista. Ritornando alla descrizione delle vetrine stanno di nuovo cambiando. Ho dotato alcune mie agenzie di un pannello interattivo con foto; offerte e uno spazio per lasciare i propri dati e poter ricevere ulteriori informazioni dall’agente di viaggio tramite email. Sta avendo un buon successo; ma rimango dell’idea che il contatto umano; il poter parlare e rivolgere domande alle quali si riceve subito una risposta; il poter sfogliare un catalogo cartaceo (oltre che online) ancora richiesto e ricercato. Quindi farei una distinzione tra web e agenzie di viaggio: il web serve come ricerca di informazioni ma per essere pi sicuri non c’ come un’agenzia che possa assicurare la giusta vacanza”. Previsioni per quest’estate 2010? “Sar un’estate unica nel suo genere. C’ un ritorno al made in Italy; c’ una scelta maggiore verso le crociere e l’abbinamento mare e citt d’arte; c’ un desiderio di ricerca delle proprie origini; di relax e di svago. Forse saranno le tante spiacevoli notizie che ci circondano; ma le persone hanno bisogno di sognare e di dedicarsi un attimo di serenit tutta per loro. E noi della Happy Tour siamo qui per affiancarli in questa ricerca”.

Print Friendly, PDF & Email