Sotto il cruscotto due etti di cocaina

0
994

Personale della Polizia di Stato della Questura di Alessandria, nel corso del pomeriggio di sabato 25 novembre, ha tratto in arresto un cittadino albanese, C.T., di 26 anni, irregolare sul territorio nazionale, disoccupato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La Sezione Antidroga e Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile, nel corso di un servizio svolto nei pressi del casello autostradale di Tortona procedeva al controllo dell’uomo, in quel momento in transito. Il nervosismo manifestato dall’uomo al controllo, induceva i procedenti ad una verifica dell’interno dell’abitacolo. Infatti, durante l’attività veniva rinvenuto, sotto al cruscotto, un involucro di cellophane contenente oltre due etti di cocaina. A quel punto, l’uomo veniva arrestato e sottoposto anche a perquisizione domiciliare, atto che portava al successivo rinvenimento di ulteriori 40 grammi circa della medesima sostanza, già suddivisa in dosi pronte per essere vendute, oltre che della somma in contanti di circa 8000 euro e di una pressa pneumatica, normalmente utilizzata dagli spacciatori per compattare lo stupefacente in “panetti”. La droga, rivenduta al dettaglio, avrebbe consentito un guadagno stimabile intorno ai 20.000 euro. L’arrestato è stato tradotto in carcere. La brillante operazione, resa possibile dallo spirito di osservazione e di iniziativa del personale della squadra mobile, sarà oggetto di una proposta di riconoscimento premiale per gli interessati del Questore Michele MORELLI al Capo della Polizia.

Print Friendly