Centri sociali ed esponenti della destra vicini allo scontro durante la messa per Mussolini

0
416

Momenti di tensione si sono vissuti ieri pomeriggio; in centro ad Alessandria. Nella chiesa di San Lorenzo stata celebrata una messa per Benito Mussolini. A pochi giorni dalle celebrazioni per il 25 Aprile; discutibili nostalgici hanno deciso di ricordare il dittatore fascista e i morti della Repubblica Sociale Italiana. Fuori dalla chiesa; a contestare l’iniziativa; c’erano i giovani dei centri sociali Subbuglio; Lacandona e Perlanera. Tra i ragazzi e la trentina di partecipanti alla messa sono volati insulti; fino a un tentativo di scontro scongiurato dall’intevrento delle forze di Polizia. Diversi agenti erano presenti in borghese. Sul posto; poi; anche intervenuto un cordone di poliziotti. Tra i presenti alla messa l’assessore all’urbanistica del comune di Alessandria; Giusepe Giordano; che ha sottolineato come i morti siano di entrambe le parti e vadano comunque ricordati."Partecipare un atto di pacificazione"; ha detto; aggiungendo che come ha partecipato alle celebrazioni del 25 aprile; cos gli sembrava opportuno partecipare alla messa per i morti della Repubblica di Sal. Oltra a lui c’erano l’esponenente del partito La Destra; Aldo Rovito; e Enrico Asinaro; figlio di un reduce della campagnia di Russia.Dure le critiche dei ragazzi del centri sociali che hanno bollato l’iniziativa come un’indecenza e chiesto; a chi di competenza; di verificarne la costituzionalit. (Radiogold)

Print Friendly, PDF & Email