Capo Verde pi vicina

0
310

Radio Gold sull’isola di So Nicolau. La citt di Ribeira Brava nell’arcipelago di Capo Verde ora pi vicina all’Italia e soprattutto ai migranti capoverdiani sparsi nel mondo. Tutto questo grazie al mezzo radiofonico; straordinario quanto indispensabile; accompagnato dalle tecnolgie moderne come internet. La piccola realt capoverdiana era stata infatti colpita duramente da un’alluvione alcuni mesi fa. Proprio questo disastro naturale aveva minato il mezzo pi seguito a So Nicolau: la radio. Una realt capace di aggregare e coinvolgere tutti gli abitanti. In ogni casa la ‘radio comunitaria Ribeira Brava’ (fm 107.4) infatti un accompagnamento quotidiano indispensabile che permette di cancellare le distanze tipiche di una realt rurale come quella di Sao Nicolau. Il progetto di cooperazione internazionale curato dall’Ics (istituto per la cooperazione e lo sviluppo) e colto in prima persona da Maria de Lourdes Jesus; giornalista e scrittice nata e cresciuta proprio nella citt di Ribeira Brava; ha registrato la collaborazione anche di Radio Gold. Insieme a Jody Abate; capoprogetto dell’Ics; l’amministratore delegato di Radio Gold; Renato Lopena e Fabrizio Laddago; direttore di casa Gold; hanno raggiunto l’isola per completare l’installazione di nuove attrezzature digitali e di software e completare una prima formazione di una ventina di giovani impegnati nella conduzione. Un’esperienza che ha permesso di valorizzare le risorse di un’isola piccola; ma ricca di umanit e competenza. Nella sua semplicit So Nicolau; molto simile all’Italia di alcuni decenni fa; rappresenta una realt completamente diversa dai lustrini dell’isola turistica di Sal; ma assai pi genuina e vera. La stessa semplicit e genuinit che rende vincente e forte l’idea di radio. D’altra aprte radio significa comunicazione e libert di espressione; un diritto che spetta a tutti e che ora So Nicolau sta sviluppando grazie all’Ics; alla Regione e; nel nostro piccolo; a Radio Gold. La radio comunitaria Ribeira Brava ora collegata con il mondo grazie anche alla trasmissione via streaming. Un tassello importantissimo per tutti i capoverdiani che vivono fuori dall’isola; emigrati giovanissimi in cerca di lavoro e ora perfettamente integrati nei paesi di destinazione. La radio; in questo senso; rappresenta un cordone rassicurante per ricordare l’infanzia e sentirsi vicino a chi ha deciso di rimanere a So Nicolau. Questo progetto ha quindi permesso di alleviare o rinverdire la dolce memoria della propria terra; un valore di cui si percepisce l’importanza solo quando si emigra.

Print Friendly, PDF & Email