Brevi di cronaca

0
884
Alessandria
 
  Ad Alessandria, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo hanno tratto in arresto, ai successivi fini estradizionali, PRECOP MARIUS, 28enne di nazionalità rumena, dando esecuzione al mandato di arresto europeo emesso nei suoi confronti dalle Autorità di Polizia e Giudiziaria del suo Paese d’origine in quanto ritenuto appartenente ad un’associazione criminale dedita alla tratta di esseri umani. I militari, allertati nei giorni scorsi dai “colleghi” rumeni, dopo brevi ricerche ed appostamenti lo hanno localizzato in un appartamento di via Dante, ove il 28enne si era stabilito unitamente ai suoi familiari. Nel tardo pomeriggio l’irruzione. L’uomo non ha opposto resistenza. Condotto dapprima negli uffici di Piazza Vittorio Veneto per le formalità di rito – ove, reso edotto, tra l’altro, di quanto previsto dalla Legge 22 aprile 2005 n. 69, ha espresso il desiderio di non essere consegnato alle Autorità del proprio Paese – è stato successivamente rinchiuso presso la locale casa circondariale, a disposizione delle competenti Autorità Giudiziarie, in attesa del disbrigo delle procedure per la sua estradizione.
   
 
   
  Serravalle Scrivia.

Perseguita ex fidanzata: arrestato dopo la denuncia.

I Carabinieri della Stazione di Serravalle Scrivia hanno arrestato in flagranza di reato Q. K., 28enne di origini marocchine ma cittadino italiano, per il reato di atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata, una ragazza di 24 anni di Serravalle Scrivia. L’uomo, che non si rassegnava alla fine della relazione sentimentale, avvenuta intorno al mese di gennaio, ha continuato a cercare la giovane, con telefonate continue, appostamenti sotto l’abitazione e fuori dal luogo di lavoro, sempre in uno stato di forte agitazione psico fisica  e con lo scopo specifico di intimidirla, incutendole un forte senso di timore per la sua incolumità e per quella dei suoi familiari. Esasperata dal comportamento dell’ex fidanzato la ragazza ha presentato denuncia ai Carabinieri di Serravalle Scrivia che, intervenuti su sua richiesta per l’ennesimo appostamento sul luogo di lavoro, lo hanno arrestato e condotto presso il carcere di Alessandria. L’uomo dovrà rispondere del reato di minacce e atti persecutori.

 

Print Friendly, PDF & Email