Brevi di cronaca

0
978
La Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato nel corso degli ultimi giorni ha intensificato l’attività investigativa. Al termine di accurate indagini:

–         i militari del Nucleo Operativo e radiomobile hanno denunciato in stato di libertà per simulazione di reato un 25enne albanese che verso la mezzanotte dei primi giorni di aprile chiamava la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato dichiarando che gli era stata rubata l’auto di proprietà del padre. A seguito delle ricerche, il veicolo veniva rinvenuto, incidentato, fuori dalla sede stradale, in una via di Casale. Gli accertamenti permettevano di appurare la falsità del racconto del 25enne, poi reo confesso;

–         quelli della Stazione Carabinieri di Fubine hanno denunciato in stato di libertà per furto un 76enne titolare di una concessionaria di auto in Provincia di Alessandria, poiché dopo aver venduto un’autovettura a una 48enne rumena se ne riappropriava arbitrariamente;

–         i colleghi della Stazione Carabinieri di Ozzano Monferrato hanno denunciato in stato di libertà una 43enne italiana, commerciante, poiché tra il 2016 e il 2017, avendo avuto la disponibilità dei documenti della madre del defunto convivente, sostituendosi alla stessa, stipulava un finanziamento di circa 4.000 euro per pagare delle spese odontoiatriche presso una finanziaria di Alessandria, concludeva un contratto di conto deposito presso una banca e ricaricava una carta Postepay.

Print Friendly, PDF & Email