Brevi di cronaca

0
770

Nel week-end Pasquale, i Carabinieri della Compagnia Novi Ligure, nel corso di mirato servizio coordinato di controllo del territorio, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria 7 utenti della strada, per violazioni inerenti spaccio di stupefacenti, la guida in stato di ebrezza, il porto abusivo di armi, ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale

In particolare gli uomini dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure hanno fermato tre cittadini novesi, di cui due pregiudicati, dell’età di 50, 27 e 25 anni, che in seguito ad un controllo di polizia, sono stati denunciati per spaccio di sostanze stupefacenti. I tre sono stati fermati dai militari operanti in una strada del centro di Novi Ligure, a seguito di servizi ed indagini mirate che hanno consentito di rinvenire 15 gr. di marjuana e la somma di 1200 euro suddivise in mazzette, ritenuta provento di spaccio. Lo stupefacente ed il denaro sono stati rinvenuti sia a seguito di perquisizioni personali e sia successivamente presso le abitazioni di domicilio dei tre soggetti.

Sempre in occasione di un controllo su strada due pregiudicati italiani, dell’età di 32 e 54 anni, residenti rispettivamente a Rocca Grimalda e a Tagliolo Monferrato sono stati fermati sulla SP 35 bis dei Giovi a bordo di un’autovettura risultata rubata ad una donna di Tagliolo Monferrato alla fine del mese di marzo del 2017. L’auto, sequestrata dai militari, è stata poi restituita alla donna che ha ringraziato i Carabinieri per l’attività svolta. Oltre alla denuncia alla Procura di Alessandria per ricettazione nei confronti dell’uomo alla guida, risultato essere il 32 enne pluripregiudicato, è stata elevata la sanzione amministrativa per guida con patente sospesa.

Una denuncia per porto di oggetti atti ad offendere è scattata nei confronti di una donna e di un uomo, entrambi dell’età di 25 anni, fermati a Novi Ligure con due coltelli, di cui uno da cucina, ed una mazza di legno, sottoposti a sequestro penale. I due giovani sono stati deferiti per possesso ingiustificato di armi e di oggetti atti ad offendere. Inoltre i due giovani sono stati trovati in possesso di cocaina e segnalati alla Prefettura di Alessandria per uso personale di stupefacenti.

Infine un trentanovenne rumeno è stato denunciato dai Carabinieri di Capriata d’Orba per resistenza a Pubblico Ufficiale e guida in stato d’ebbrezza. L’uomo, in transito a Castelletto d’ Orba, all’intimazione dell’alt da parte dei Carabinieri, impiegati di normale pattuglia sul territorio, invece di fermarsi ha accelerato, allontanandosi repentinamente, con chiaro pericolo per gli altri utenti della strada. Inseguito dai militari, è risultato positivo all’etilometro e privo di patente di guida poiché mai conseguita. L’autovettura priva di copertura assicurativa è stata sequestrata.

I militari della Compagnia di Acqui Terme, nel weekend pasquale, hanno posto in essere un servizio straordinario di controllo del territorio nel territorio della giurisdizione al fine di infrenare i reati contro il patrimonio e il fenomeno della guida in stato di ebbrezza in occasione delle festività Al servizio ha partecipato personale del Nucleo Operativo Radiomobile e delle Stazioni dipendenti. Complessivamente una quindicina i militari e otto i mezzi impiegati nelle località con particolare attenzione alle zone che, con la giornata di Pasquetta, divengono normale luogo di aggregazione per la popolazione.

Complessivamente i soggetti identificati sono circa 50, sette quelli deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Alessandria, due le patenti ritirate, tutte per guida in stato di ebbrezza alcolica, quattro (di cui un minore) i soggetti segnalati per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti e una ventina le contravvenzioni al Codice della Strada elevate.

Nel corso del servizio, mediante l’ausilio degli etilometri in dotazione, due sono state le persone denunciate: il loro tasso alcolemico era superiore ai 0,50 g/l. In un caso, peraltro, si è superata la soglia dei 2.00 g/l, oltre quattro volte il limite consentito. Quattro i soggetti stranieri deferiti per violazioni in materia di immigrazione. Si tratta di soggetti clandestini sul territorio nazionale o privi del necessario ed obbligatorio permesso di soggiorno. Per tutti gli irregolari sono state avviate le procedure di espulsione.

Infine, per quanto concerne il contrasto allo spaccio di droga, sono stati quattro i soggetti (di cui un minorenne) trovati in possesso di dosi di marijuana ed hashish e segnalati alla Prefettura di Alessandria per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. Complessivamente quasi quindici i grammi di sostanze sequestrati.

Un soggetto rumeno, già noto alle FF.PP. è stato poi fermato dai Carabinieri di Ovada. Nell’autovettura, numerosi attrezzi da scasso, posti sotto sequestro. I militari stanno ora verificando se lo stesso, deferito per porto di arnesi atti allo scasso, possa essere coinvolto in episodi furtivi avvenuti nella giurisdizione.

I servizi di controllo del territorio della Compagnia di Acqui Terme, proseguiranno anche nelle prossime settimane, al fine di garantire una maggiore sicurezza alla cittadinanza soprattutto nelle giornate di più ampio afflusso.

Print Friendly