Brevi di cronaca

0
468

Il 19 maggio 2012 i Carabinieri di Capriata d’Orba (AL) denunciavano in stato di libertà per illecita detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio e detenzione abusiva di armi un 31enne; cittadino albanese; domiciliato a Predosa (AL); celibe; irregolare sul territorio nazionale; con pregiudizi di polizia. Il prevenuto; sottoposto a controllo dai militari operanti; occultava sulla sua persona un involucro contenente gr. 1;00 di hashish e la somma in contanti di euro 295;00 ritenuta provento dell’attività di spaccio. Nel corso della successiva perquisizione locale venivano rinvenuti grammi 6;18 di hashish; grammi 2;1 di marijuana; nr. 8 piante di marijuana; un pugnale e due sciabole irregolarmente detenute. Il tutto è stato sottopostoa sequestro.

Il 19 maggio 2012 i Carabinieri di Alessandria denunciavano in stato di libertà per tentato furto aggravato una 34enne; cittadina romena; residente in Alessandria; coniugata; domestica. La prevenuta; in un supermercato del luogo; tentava di asportare della merce esposta alla pubblica fede venendo sorpresa dal personale di sorveglianza; unitamente altro complice che si dava alla fuga. La refurtiva del valore di €180; veniva immediatamente recuperata e restituita agli aventi diritto. Sono tuttora in corso le indagini per l’individuazione del complice.

Il 20 maggio 2012 i Carabinieri di Tortona (AL) arrestavano per resistenza e violenza continuata a pubblico ufficiale; danneggiamento aggravato; ubriachezza molesta; percosse e lesioni personaliSBAIHI Mezri; 24enne; celibe; nullafacente; pregiudicato; in Italia senza fissa dimora. Il predetto; in evidente stato di ebbrezza alcoolica; presentatosi presso quella Caserma per denunciare dissidi privati; all’interno della sala di attesa; improvvisamente; danneggiava con una testata la vetrata della porta. Nella circostanza; aggrediva inoltre; con inusitata violenza i militari presenti; colpendoli con calci e pugni. Nell’occorso; lo SBAIHI riportava lesioni giudicate guaribili in gg. 8 s.c.; mentre un militare riportava lesioni giudicate guaribili in gg. 3 s.c.. L’interessato; ultimate le formalità di rito; è stato ristretto nelle camere di sicurezza di quel comando in attesa del rito diretto previsto per la mattinata odierna.

Print Friendly, PDF & Email