Amianto nel teatro; Sotto accusa in sette

0
267

Sono sette gli inquisiti per l’« affaire» teatro; le polveri di amianto disperse al Comunale durante i lavori di bonifica nel locale caldaie. Per tutti il procuratore della repubblicaMichele Di Lecce ha chiuso le indagini formulando il capo d’imputazione. Accusati di abuso d’ufficio sono Lorenzo Repetto; consigliere del Tra (Teatro regionale Alessandrino) in rappresentanza dell’Amag; l’assessore alla Cultura del Comune di Valenza Paola Bonzano; il presidente del collegio dei revisori dei conti Gianni Cazzulo e la presidente del teatro; Elvira Mancuso; che risponde anche di non aver vigilato sulla sospensione dell’attività; essendo in corso lavori di rimozione di amianto.Sono invece accusati di non aver adottato provvedimenti idonei a evitare la diffusione delle fibre l’ingegner Claudia Canepa; genovese; incaricata di seguire la bonifica affidata alla Switch 1988 di Genova; Roberto Curati; dirigente della società; e Maurizio Dufour; legale rappresentante dell’azienda ligure. L’abuso d’ufficio viene contestato perché i quattro «presero parte nel giugno2010 a una riunione del Cda della Fondazione Tra; convocata per decidere sull’affidamento dei lavori alla Switch 1988; sebbene mancasse la richiesta maggioranza. Infatti; l’assessore Bonzano era stata solo delegata dal sindaco a partecipare ». Alcuni degli inquisiti si sono avvalsi della facoltà di non rispondere; altri hanno allontanato da sé ogni responsabilità; altri ancora attraverso i legali hanno presentato memorie difensive. Soltanto dopo la richiesta di rinvio a giudizio verrà fissata l’udienza preliminare. Fin qui l’inchiesta giudiziaria: resta il fatto che a tutt’oggi non risulta sia stato presentato all’Asl un piano di bonifica dell’amianto e in teatro non si vedono lavori in corso

Print Friendly, PDF & Email