Alessandria: i poliziotti continuano a protestare per la loro situazione

0
296

I poliziotti alessandrini; nella giornata di ieri; hanno dato vita al nono presidio consecutivo presso la Questura per protestare contro la situazione infelice che si protrae ormai da diverso tempo e che riguardaorganico; vestiario; mezzi; risorse; condizioni igienico ambientali (pulizia locali in tutte le Strutture in ambito provinciale ed amianto alla Scuola di Polizia); disagio logistico (progetto Cavallerizza Montevecchio e trasferimento della Sezione Polizia Stradale presso la Scuola accantonati tra le varie ed eventuali per mancanza di fondi). Alla Scuola di Polizia i problemi riguardano la debacle del poligono di tiro; con gravi ricadute sull’addestramento al tiro del personale e; new entry; della presenza di “legionella”; con il divieto ad effettuare docce; per il personale della stessa; ed all’uso dell’idropulitrice per l’officina. Questo divieto; seguito dalla tempestiva predisposizione di analisi batteriologiche più approfondite;era stato adottato immediatamente.I test ne hanno confermato la positività; e successivamente ribadita; accanto al ripristino di adeguato sistema di disinfezione in continuo di iperclorazione; avendo dato le indagini batteriologiche ancora esito positivo su due punti periferici relativi al sistema idrico della mensa e della palazzina.Insomma una situazione davvero al limite quella in cui operano gli agenti di Polizia che hanno deciso di far sentire la loro voce attuando una serie di proteste con presenza periodica davanti alla Questura.

Print Friendly, PDF & Email