Acqui Terme, cameriere spacciatore

0
1006
Nella giornata di venerdì, durante un servizio di controllo del territorio, peraltro in concomitanza con il weekend della “notte bianca romana” in quel momento in corso, i Carabinieri del NOR – Aliquota Operativa di Acqui Terme hanno tratto in arresto un quarantaseienne,  cameriere di un conosciuto ristorante acquese, con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari notavano un noto tossicodipendente di Acqui Terme che dopo essersi intrattenuto con il quarantaseienne, si allontanava con fare sospetto: subito fermato, risultava in possesso di circa 10 grammi di marijuana evidentemente consegnatigli dal cameriere, che, rintracciato presso il ristorante dove lavorava, con un gesto repentino, tentava di gettare un involucro contenente ulteriori due grammi circa di marijuana. Con tali premesse, si procedeva pertanto alla sua perquisizione personale, poi estesa all’armadietto personale detenuto all’interno del posto di lavoro, dove, in un paio di pantaloni, venivano rinvenuti 360 euro, ritenuti provento di spaccio, mentre nella sua abitazione, veniva trovata altra marijuana per oltre 20 grammi.

Stanti i fatti, il quarantaseienne era tratto in stato di arresto e, su disposizione del PM di turno, tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. Nella giornata di sabato, davanti al GIP di Alessandria, l’arresto è stato convalidato e l’uomo ha patteggiato una pena pari a sei mesi di reclusione e 1000 euro di multa, venendo rimesso in libertà.

Print Friendly, PDF & Email