Mercoledì 24 luglio, 205° giorno
dell’anno, 30^ settimana. Alla fine
del 2019 mancano 160 giorni

0
364
L'incredibile sito archeologico di Machu Picchu, capitale della civiltà Inca, fu scoperto il 24 luglio 1911

FRASE DEL GIORNO – La casa poggia sulla donna e non sulla terra. (Proverbio serbo)

SANTI DEL GIORNO – Santa Cristina da Bolsena (Martire), Sant’Ursicino (Vescovo),
Santi Magi d’Oriente (Adoratori di Gesù Bambino).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1911 fu scoperto il sito di Machu Picchu. Fu un archeologo ed esploratore statunitense, Hiram Bingham, a riportare alla luce una delle ‘Sette meraviglie del mondo moderno’, scrigno dell’antica civiltà Inca che, tra il 1200 e il 1500, costruì un grande impero nella regione andina tra Cile, Colombia, Ecuador e PerùBingham si appassionò alle antiche civiltà precolombiane (Aztechi, Toltechi, Maya, Chibcha e Incas) dopo aver ottenuta la cattedra di Storia Sudamericana all’Università di Yale.
La spedizione organizzata dall’ateneo diede i suoi frutti il 24 luglio 1911: nella valle peruviana dell’Urubamba, a 2.430 metri sul mare, venne scoperto il sito archeologico di Machu Picchu. La sensazionale scoperta, esaltata da un fotoreportage sulla celebre rivista ‘National Geographic’, affascinò il mondo intero e diede inizio alla fortuna turistica dell’area, inclusa nel 1983 tra i Patrimoni dell’umanità tutelati dall’UNESCO.

NATI DEL GIORNO – Alexandre Dumas padre (1802-1870), Francia, scrittore. Con personaggi senza tempo come ‘D’Artagnan’ ed ‘Edmond Dantès’ ha lasciato un’impronta marcata nella letteratura mondiale, da cui viene celebrato come “maestro del romanzo storico”. Nato a Villers-Cotterêts, piccolo comune a 70 km da Parigi, rimase orfano di padre a tre anni. Ottenuto il lavoro di copista alla corte del Duca di Orleans, futuro re di Francia (Luigi Filippo I), sfruttò gli anni vissuti a contatto dell’alta aristocrazia francese per scrivere i suoi romanzi più celebri: da “I tre Moschettieri” (trilogia) a “Il conte di Montecristo”, passando per “La regina Margot”. Tra i massimi autori della tradizione francese, è in assoluto lo scrittore che ha ispirato il maggior numero di trasposizioni cinematografiche e televisive. Il figlio, suo omonimo, seguì le orme paterne e firmò opere di altrettanto valore, in primis “La signora delle camelie”, che ispirò Giuseppe Verdi nella “Traviata”.

Vincenzo Salemme (1957), Italia, attore. A teatro e sul grande schermo la sua ironia di “marca” partenopea lascia sempre il segno. Nato a Bacoli (NA), Vincenzo Salemme forgiò la propria tempra di attore per 7 anni nella prestigiosa compagnia di Eduardo De Filippo.

Giuseppe Abbagnale (1959), Italia, ex-canottiere. Nato a Pompei (NA), dominò nella specialità ‘due con’ insieme al fratello Carmine e al timoniere Giuseppe di Capua, vincendo 2 ori (’84 e ’88) e 1 argento (’92) Olimpici più 7 ori, 2 argenti e 1 bronzo Mondiali.

Jennifer Lopez (1969), Usa, attrice e cantante. Regina del pop latino, ha venduto circa 80 milioni di dischi. Nata a New York da genitori portoricani, bella e affascinante, si lasciò alle spalle il contesto urbano di degrado e criminalità, studiò canto e danza, migliorò l’inglese: per lei si spalancarono le porte del cinema e della musica. Nel 2012 fu eletta dalla rivista americana ‘Forbes’ la “Celebrità più potente del mondo”.

Daniele De Rossi (1983), Italia, calciatore. Giocò solo per la Roma dal 2001 al maggio 2019: con 616 presenze e 63 gol è secondo solo a Totti. Ritiratosi il 10 luglio 2019, è tornato sulla sua decisione di smettere col calcio, facendosi attrarre dalle sirene della squadra argentina del Boca Juniors, con cui firmerà un contratto da agosto ’19 a marzo ’20. Nato a Roma, centrocampista, per anni soprannominato ‘capitan Futuro’, con la squadra della capitale vinse 2 Coppe Italia e 1 Supercoppa italiana. In Nazionale giocò 117 volte (21 reti) vincendo il Mondiale 2006, il bronzo Olimpico 2004, l’argento Europeo 2012, il bronzo alla Confederations Cup 2013 e il titolo Europeo con l’Under 21 nel 2004.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email